0 Shares 6 Views
00:00:00
15 Dec

Il fitness con i videogiochi non serve a nulla

1 febbraio 2010
6 Views

Il fitness virtuale, quello praticato grazie alle console e dunque a casa propria, non è efficace quanto il fitness tradizionale e dunque non apporta benefici.

Lo sostiene uno studio tedesco realizzato dell’Istituto per la medicina dello sport dell’università di Muenster.

Questo perchè lo sforzo e l’energia risultano minori rispetto a quelli che si fa in palestra con un istruttore reale.

Lo studio è stato realizzato con la collaborazione di 40 studenti universitari che si sono cimentati in quattro diversi tipi di sport virtuali davanti a una consolle di videogiochi; i ragazzi hanno dedicato a ogni attività 15 minuti, intervallati da una pausa di riposo di venti minuti.

I ricercatori hanno misurato alcuni parametri relativi ai presunti benefici dello sport, tra cui la sensazione di sforzo fisico, la frequenza cardiaca, i livelli di lattato e hanno confrontato i dati raccolti sui 40 volontari con quelli registrati in persone che praticano realmente gli stessi sport.

I risultati mostrano che solo negli studenti che giocavano a box l’allenamento risultava "fisiologicamente appropriato" ma "comunque solo moderato" rispetto all’allenamento tradizionale.

Loading...

Vi consigliamo anche