0 Shares 10 Views
00:00:00
14 Dec

Il lavoro in gravidanza non deve stressare la mamma

11 maggio 2009
10 Views

Alcuni ricercatori irlandesi hanno dimostrato che le donne che svolgono un lavoro fisico rischiano di partorire bambini sottopeso.

Inoltre, se il proprio contratto di lavoro è a temporaneo, si rischia più facilmente di partorire prima dello scadere dei nove mesi.

E’ L’Università di Dublino a mettere in guardia le future mamme e ad illuminarle con uno studio che mette in rilievo l’importanza di uno stile di vita sano ed equilibrato per una gravidanza ottimale.

Lo studio in questione ha esaminato diversi fattori: la salute generale della mamma, il suo status, il suo stile di vita e il suo lavoro. 

I contratti a tempo determinato sono la causa maggiore di condizioni misere e, quindi, di incertezza, di stress e di ansia. Tutti poblemi che riversati sulla gravidanza possono essere causa di nascite premature e di peso non proprio ideale dei neonati.

I nascituri potrebbero addirittura venire alla luce con 2.5 kg in meno rispetto alla norma.

Secondo la Dott.ssa Isabelle Niedhammer bisognerebbe dare una maggiore attenzione alle donne lavoratrici in dolce attesa, e noi non possiamo che essere d’accordo.

Vi consigliamo anche