Il web advertising continua a crescere

Secondo il rapporto di PricewaterhouseCoopers Global Entertainment and Media Outlook, negli Usa la crescita della domanda di advertising online crescerà incessantemente almeno fino al 2011, trainata sia dalle connessioni ad al alta velocità sia dalla diffusione di siti di social networking e per il digital entertainment.

Per questo motivo gli Usa saranno il primo mercato al mondo nel campo della pubblicità online con oltre 35 miliardi di dollari stimati per il 2011 anche se sarà la Cina il Paese con il maggior numero di utenti connessi ad Internet.

C’è da dire che anche in Italia la pubblicità online comincia ad attirare maggiori inserzionisti rispetto alla pubblicità tradizionale e, nello specifico, a quella televisiva.

Secondo Nielsen Media Research, infatti, gli investimenti pubblicitari in Italia nel 2007 vedranno un’imponente crescita di Internet (+36,8%) e un rallentamento della tv generalista (-1,2%).

E se gli investimenti nella pubblicità in televisione sono destinati ad un brusco rallentamento, saranno il digitale terrestre e i canali satellitari a catalizzare le risorse pubblicitarie e ad evitare il tracollo del settore.  

Tra i settori merceologici più importanti e che si lanceranno nell’advertising online ci sono l’abbigliamento (+10,4%), l’industria farmaceutica (+7,6%), il mercato delle auto (+2,8%) e la finanza (+9,1%).