3 Shares 9 Views
00:00:00
17 Dec

‘Jobs’ al cinema dal 14 novembre: ecco il trailer italiano

LaRedazione - 10 ottobre 2013
LaRedazione
10 ottobre 2013
3 Shares 9 Views

E’ arrivato anche il trailer ufficiale in italiano di ‘Jobs’, il film dedicato al numero uno della Apple scomparso due anni fa. Un biopic in cui il popolare attore americano Ashton Kutcher interpreta un uomo chiave non solo per lo sviluppo e l’affermazione dell’azienda di Cupertino nel mercato tecnologico, ma anche per il modo in cui è cambiato il modo da parte della gente comune di usufruire della tecnologia, e di imporre all’uso della gente comune oggetti di cui solo dieci anni fa si poteva solamente fantasticare l’esistenza.

‘Jobs’ non si soffermerà però solamente sull’aspetto ‘ideologico’, parlando dei sogni e della carriera del protagonista, ma approfondirà anche quelli che sono stati gli aspetti della sua vita privata, dal rapporto con le donne e la moglie, alla delusione patita ai tempi del suo allontanamento da Apple, fino alla parte finale, con la battaglia contro la malattia durata molti anni.

Per immedesimarsi nel personaggio Ashton Kutcher ha osservato anche un regime alimentare molto rigido, compresa la cosiddetta dieta ‘fruttariana’ che avrebbe anche causato pesanti effetti collaterali sul fisico dell’attore.

Il film è diretto dal regista Joshua Michael Stern, e presenta come slogan la frase ‘Solamente i folli possono cambiare il mondo‘, presa direttamente da quel famoso discorso di Steve Jobs agli studenti universitari, con quella citazione ‘Siate affamati, siate folli‘, che sempre gli viene attribuita per riassumere in poche parole il suo pensiero e la sua filosofia.

Nel trailer in italiano, in poco più di un minuto e mezzo, vengono ripercorse quelle che sono state le tappe fondamentali della carriera di Steve Jobs: dagli inizi, con le folgoranti visioni fatte diventare realtà nonostante la scarsità di mezzi, economici e tecnologici, dell’epoca, assieme al compagno di avventure Steve Wozniak. Arrivando fino alla prima crescita dell’azienda, con la quotazione in borsa, e quindi al primo vero momento difficile, quando i contrasti con il consiglio di amministrazione hanno portato Jobs, che pure aveva ideato e fondato la struttura, fuori da Apple.

Poi, però, è arrivato il momento della rivincita, dopo i successi mietuti in campo cinematografico grazie all’animazione digitale della Pixar, e la ‘follia’ di Jobs ha potuto definitivamente prendere forma nel decennio scorso, quando Apple, cavalcando per prima il boom di smartphone e tablet, è riuscita a dominare il mercato della tecnologia. Al fianco di Kutcher, lavorano in Jobs altri attori emergenti del cinema americano come Dermot Mulroney e Lukas Haas: il film arriverà nelle sale italiane dal prossimo quattordici novembre.

Loading...

Vi consigliamo anche