John Rambo, Stallone torna l’eroe di sempre

Venti anni dopo l’ultimo episodio della serie cinematografica, Sylvester Stallone torna a vestire i panni di Rambo e lo fa sia come protagonista della pellicola che come regista, dimostrando un certo interesse personale nei confronti della vicenda.

John Rambo (Sylvester Stallone) si è ritirato nella Thailandia settentrionale, dove lavora su un battello che percorre il fiume Salween; al confine tra la Thailandia e la Birmania che si trova a poca distanza, il conflitto tra i birmani e i Karen, la guerra civile più lunga al mondo, è arrivata al suo sessantesimo anno.

Ma Rambo, che conduce una vita solitaria nelle montagne coperte dalla giungla, pescando e catturando dei serpenti velenosi da vendere, ha abbandonato da molto tempo i combattimenti, anche se osserva medici, ribelli e rifugiati passargli vicino nel loro percorso attraverso questa regione straziata dalla guerra.

Tutto cambia quando un gruppo di missionari cerca la “guida americana del fiume”; quando Sarah (Julie Benz) e Michael Bennett (Paul Schulze) avvicinano Rambo gli spiegano che, rispetto al loro viaggio dell’anno precedente nei campi dei rifugiati, i militari birmani hanno riempito di mine i sentieri, rendendo troppo pericoloso viaggiare via terra.

Così gli chiedono di guidarli nel fiume Salween e di lasciarli alla loro meta, in modo da poter fornire scorte di medicinali, cibo e bibbie alla popolazione perseguitata dei Karen che abitano sulle colline; dopo aver inizialmente rifiutato di spingersi fino in Birmania, Rambo accetta di accompagnarli, lasciando Sarah, Michael e altri volontari in un luogo prestabilito.

Meno di due settimane più tardi, il pastore Arthur Marsh (Ken Howard) trova Rambo e gli rivela che i missionari non sono tornati; per questo, ha ipotecato la sua casa e ha raccolto dei soldi dalla sua congregazione ecclesiastica per assumere un gruppo di mercenari (Graham Mctavish, Matthew Marsden, Tim Kang, Rey Gallegos e Jake La Botz) con l’obiettivo di recuperarli e riportarli a casa.

Rambo si chiede se i missionari sono ancora vivi e Marsh risponde che sono stati visti mentre erano prigionieri in un campo militare birmano; anche se la riluttanza di Rambo per la violenza e il conflitto sono evidenti, lui sa di dover dare una mano ed accetta di portare i mercenari su per il fiume fino alla zona sconvolta dalla guerra. Quello che ne consegue è una discesa all’inferno sulla Terra.

“Ho chiamato la rivista Soldier of Fortune e le Nazioni Unite. Ho chiesto loro quale fossero gli abusi di esseri umani meno discussi, più violenti e devastanti sul pianeta e loro mi hanno risposto che erano quelli che avvengono in Birmania”
, ha dichiarato Sylvester Stallone aggiungendo: “ho pensato che se avessi potuto combinare le due cose, ossia aumentare la consapevolezza sulla guerra civile tra i Karen e i Birmani e fornire al pubblico una bella storia d’avventura, sarebbe stato perfetto”.