0 Shares 10 Views
00:00:00
17 Dec

Julie & Julia con Meryl Streep: una commedia genuina come la cucina di casa

dgmag - 22 ottobre 2009
22 ottobre 2009
10 Views

Non c’è niente da fare: quando c’è di mezzo Meryl Streep non c’è pellicola che non abbia successo e la sorte di Julie & Julia, presentato questa mattina al Festival di Roma, sembra già scritta.

Diretto da Norah Ephron, Julie & Julia racconta la storia della trentenne Julie Powell (Amy Adams) del Queens; la donna, in difficoltà sotto tutti i punti di vista, decide di trascorrere un anno esatto a cucinare tutte le 524 ricette del libro di Julia Child (Meryl Streep), Mastering the Art of French Cooking, e di aprire un blog per raccontare le sue esperienze. Ci riuscirà e riuscirà ad alzare la testa, a diventare famosa e a sentirsi appagata.

Accolto da un caloroso applauso al termine della proiezione dedicata alla stampa, Julie & Julia trova in Meryl Streep la sua interprete privilegiata in virtù della sua grazie e della sua espressività artistiche che nella pellicola della Ephron esalta la cucina come metafora della semplicità e della ricchezza che nasce da poco.

Non a caso in conferenza stampa la sempre brillante Streep non si dimentica di raccontare i motivi per cui ha scelto di interpretare il film: "ho fatto questo film come omaggio a mia madre, una donna che illuminava qualsiasi stanza in cui entrava, che sceglieva di guardare alle cose belle della vita, proprio come il mio personaggio. Ho sempre desiderato essere più come mia madre di quanto io sia e questa è stata per me un’opportunità di interpretare una persona realmente esistita tenendo però presente la figura di una persona che conoscevo molto bene, che amavo profondamente e che ammiravo".

Perchè, aggiunge, "amore, sesso e cibo sono le tre gemme che questa storia esalta e sono anche le cose che contano, più di lavoro e carriera. Finché abbiamo un tetto sulla testa e nostre necessità sono soddisfatte, si può essere felici. Per me, personalmente, è del tutto vero".

Sostiene che "un buon marito è l’ingrediente per il successo. Io l’ho trovato molti anni fà, 31 anni per essere precisa, e sono stata molto fortunata in tal senso, ma ci vuole anche molta energia, resistenza ed una grande capacità organizzativa. E’ come mandare avanti un’azienda. L’effetto è quello".

E per questo si prende tanti applausi, specialmente dalle donne presenti in sala che in lei si identificano, nei suoi personaggi si riflettono e con lei ridono o si commuovono.

E in Julie & Julia il risultato è riassumibile con una parola: genuino. Come un piatto di cannelloni della nonna, tanto per restare in tema.

Loading...

Vi consigliamo anche