L’e-commerce cresce anche in Italia

Nonostante la propensione degli italiani per gli acquisti online non sia assolutamente paragonabile a quella degli americani oppure, senza neanche spostarci tanto, degli inglesi, è in costante aumento il numero di quelli che ricorrono ad Internet per fare acquisti.
Nell’ultimo trimestre del 2006 gli italiani si sono affidati a circa 20 siti Internet presso i quali hanno fatto shopping e che hanno calamitato i pagamenti nel 75-80% dei casi.

Ciò nonostante i siti di e-commerce più visitati ed utilizzati dagli italiani non sono altro che l’estensione dei tradizionali negozi per cui online è possibile trovare poche e confuse informazioni sulle modalità tramite cui acquistare online e su cosa acquistare online.

Tra i siti che consentono l’e-commerce, uno dei più visitati è eBay che ha il pregio di calamitare l’attenzione degli utenti registrati ma anche degli utenti non registrati, accalappiati dalle offerte e dalla possibilità di risparmiare rispetto agli acquisti tradizionali.

Interessante anche l’utilizzo delle Community, che diventano il veicolo principale per il passaparola e dunque riescono a spingere in alto o in basso un sito o un servizio online; e ancora più interessante è l’utilizzo dei servizi comparativi online, che consentono di avere informazioni dettagliate e sempre aggiornate sui prezzi di beni e prodotti e soprattutto su quali sono i beni che vanno per la maggiore e quelli che invece potrebbero non avere futuro.