0 Shares 9 Views
00:00:00
17 Dec

L’uomo italiano bocciato dalle turiste straniere

dgmag - 2 agosto 2010
2 agosto 2010
9 Views

Secondo un’inchiesta pubblicata sulla rivista Vie del Gusto che ha intervistato oltre 1000 donne straniere, gli italiani non sono più così affascinanti per le turiste come accadeva nel passato.

Se infatti il 50% delle turiste straniere dichiara di subire ancora il fascino del macho italiano, chi praticamente sempre (24%) chi molto (16%) o abbastanza spesso (10%), quasi 8 su 10 (il 79%) sostengono che l’italiano medio abbia di fatto perso le sue caratteristiche distintive in quanto  gli italiani sono ormai più femminili che virili (57%), hanno perso il loro savoir faire (51%) e si abbandonano troppo spesso a comportamenti infantili (49%).

E se la poca o inesistente conoscenza delle lingue straniere (44%) fa la sua parte nell’incomunicabilità con le turiste straniere alla ricerca di attenzioni raffinate e interessanti, gli italiani sono oramai poco coinvolgenti e intriganti (32%).

A fare breccia nel cuore delle turiste straniere sono rimasti solamente gli studenti (23%) che superano gli imprenditori (21%) e gli intramontabili dj e animatori dei villaggi turistici e dei lidi balneari (17%); crolla drasticamente il mito del bagnino (11%) mentre professionisti come medici (9%) o avvocati (7%) non sono più considerati all’altezza del compito di conquistare le loro attenzioni.

Secondo la rivista inoltre le turiste straniere viaggiano sole o in compagnia di amiche e sono alla ricerca di un’atmosfera cordiale e divertente; amano l’Italia per lo stile (73%), il fascino (69%) e la simpatia della gente (55%) e per la galanteria e l’abbigliamento raffinato degli italiani.

Preferiscono, però, le località balneari famose (23%) e le città d’arte (18%) piuttosto che i luoghi esclusivi (12%). Sono le turiste straniere che scelgono il Bel Paese per le loro vacanze estive, sicure di andare incontro ad un’atmosfera cordiale e amichevole (77%), al divertimento (71%), ad un’alimentazione genuina e gustosa (58%) e ad un tempo atmosferico eccezionale (53%).

Loading...

Vi consigliamo anche