0 Shares 13 Views
00:00:00
17 Dec

La dipendenza da fumo colpisce sempre più donne

dgmag - 31 maggio 2010
31 maggio 2010
13 Views

Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata contro il tabacco che secondo l’Oms causa sempre più decessi nella popolazione femminile.

Le donne costituiscono circa il 20% di oltre un miliardo di fumatori nel mondo, una cifra tuttavia destinata ad aumentare. In Italia le fumatrici sfiorano i 5,2 milioni (19,7%); gli uomini 5,9 milioni (23,9%)

Nei decessi a causa di melanoma al polmone sono proprio le donne ad aver fatto registrare un aumento del 1,5% a fronte di una diminuzione da parte dell’universo maschile del 2%.

Se un ragazzo su tre dichiara di fumare e uno su cinque si definisce un fumatore regolare, fra le ragazze la regolarità sembra più diffusa (22,3%) e aumenta con l’età passando dal 9,3% dei 14enni fino al 33,3% dei 18enni.

Le sigarette fumate sono in media otto al giorno, soprattutto con gli amici al termine delle lezioni (77,2%) ma anche da soli (52,2%); se il 68,4% dei giovani afferma di avere iniziato per la compagnia, il 59,9% indica anche lo stress e il 57,3% la rabbia.

Le donne che sono riuscite a smettere di fumare sono 2,6 milioni (il 9,8% di ex fumatrici) contro 3,9 milioni di uomini (il 15,7%); nel complesso si fuma di più nella fascia d’età tra i 45 e i 64 anni e l’età media della prima sigaretta è 17 anni.

Loading...

Vi consigliamo anche