0 Shares 6 Views
00:00:00
14 Dec

La recensione di Watchmen, storia di supereroi al contrario

5 marzo 2009
6 Views

Avventuroso, misterioso e complesso, Watchmen è ambientato in una realtà alternativa del 1985, in America, dove un gruppo di supereroi in costume è parte integrante della realtà sociale quotidiana, e l’“Orologio dell’Apocalisse”, che rappresenta la tensione fra gli USA e l’Unione Sovietica, segna sempre cinque minuti alla mezzanotte.

Quando uno dei suoi ex colleghi viene ucciso, il vigilante mascherato di nome Rorschach, non più in auge ma pur sempre energico e determinato, si attiva per scoprire il complotto che mira ad uccidere e a screditare tutti i supereroi passati e presenti.

Mentre riallaccia i rapporti con la sua ex legione di combattenti, un rozzo gruppo di supereroi a riposo, di cui solo uno possiede dei veri poteri, Rorschach scopre una vasta e inquietante cospirazione legata al loro passato, che potrebbe provocare una vera catastrofe.

La loro missione è vegliare sull’umanità. Ma chi veglierà sui Watchmen?

Watchmen è diretto da Zack Snyder e il gruppo di supereroi al centro del film è interpretato da Malin Akerman, Billy Crudup, Matthew Goode, Carla Gugino, Jackie Earle Haley, Jeffrey Dean Morgan e Patrick Wilson.

"La gente ha sempre detto che Watchmen non era un fumetto da poter trasporre sul grande schermo", sostiene il regista Zack Snyder. "La storia in sé è un mistero, al cui interno campeggia un grande complotto con un intrigo internazionale, un super malvagio e tutto ciò che si possa desiderare da una storia di supereroi. Ogni parte della storia possiede una sua dimensione precisa: il modo in cui i personaggi interagiscono, la struttura del disegno, sia che si tratti di un flashback o di una proiezione del futuro, o di una storia parallela. È un’opera tradizionale e insolita al tempo stesso, specialmente per ciò che riguarda la sua struttura. Non deve nulla a nessun genere specifico; è una storia completamente autonoma, che ricalca solo se stessa e i suoi personaggi”.

Watchmen, il trailer:

Vi consigliamo anche