0 Shares 5 Views
00:00:00
11 Dec

Lars von Trier nazista cacciato da Festival di Cannes

19 maggio 2011
5 Views

Nel corso della conferenza stampa di presentazione del film Melancholia, Lars Von Trier si era lanciato in dichiarazioni particolarmente gravi che hanno portato gli organizzatori del Festival di Cannes ad espurlo pur non mettendo il suo film fuori competizione.

Lars von Trier aveva dichiarato cose tipo "capisco Hitler" o "invoco la soluzione finale per i giornalisti" ma anche "capisco Hitler perchè capisco l’uomo che è pieno di male. Sono contro la Seconda Guerra Mondiale e mi sento vicino agli ebrei, ma non troppo perchè Israele è un problema" e nonostante si sia già scusato sostenendo che si è trattato di uno scherzo, da Cannes è arrivato un lapidario e secco no al regista.

Il quale non è stato censurato ma è stato invitato a non presentarsi più agli eventi organizzati nell’ambito del Festival per aver abusato della libertà concessa e aver scherzato con frasi pesanti.

Lars von Trier non ha reagito in alcun modo alla notizia e sta continuando a promuovere il suo Melancholia, peraltro considerato tra le pellicole più interessanti nonostante un approccio particolarmente apodittico alla vicenda narrata.

Vi consigliamo anche