15 Shares 17 Views
00:00:00
15 Dec

Lars Von Trier: orgasmi sui poster per il nuovo film ‘Nymphomaniac’

LaRedazione - 11 ottobre 2013
LaRedazione
11 ottobre 2013
15 Shares 17 Views

Cosa occorre per promuovere un film leggermente spinto? Ovviamente una pubblicità leggermente spinta: per questo il regista Lars Von Trier ha deciso di scegliere una particolare locandina per promuovere il film intitolato Nymphomaniac, film dalle tematiche difficili e controverse, con tanto di scene hard.

In cosa consiste la pubblicità che il regista ha deciso di mettere in atto?
Semplice: creare 14 locandine coi volti dei vari protagonisti del film nel momento del massimo piacere sessuale, ovvero nel momento dell’orgasmo, rendendo la pubblicità per il suo film una delle più controverse, ma allo stesso tempo interessanti degli ultimi anni.

Sul web, i volti dei 14 attori mentre provano il piacere massimo sono già circolati sul web: non sarà difficile infatti cercare il volto di Uma Thurman, di Jamie Bell o della protagonista della pellicola, ovvero Charlotte Gainsbourg mentre provano il piacere durante il rapporto sessuale, con tanto di orgasmo finale.

Il film quindi è stato promosso in una maniera eccezionale, col regista che ha ottenuto quello che voleva: riuscire a catturare l’attenzione del pubblico e far parlare di uno dei film che potrebbe rivoluzionare completamente il concetto di film porno soft, ovvero con delle scene di sesso esplicito leggere.

Ma di cosa parla il film?
La pellicola narra la storia di Joe, una donna di cinquant’anni che viene ritrovata in un pessimo stato, a causa di un pestaggio ricevuto, da un vecchio signore di nome Seligman, che decide di prestarle soccorso: la donna racconterà poi all’uomo tutta la storia, che ripercorre tutta la vita, dal momento della sua nascita fino al momento del pestaggio.

Gli errori della donna e le scene di passione di certo non verranno a mancare: il film si suddivide in otto capitoli, e la durata è pari a circa cinque ore, film dunque molto lungo che non lascia alcun dubbio ai telespettatori, in quanto ogni singolo aspetto della vita della donna verranno trattati con estrema cura nel dettaglio.

Ci sono però ben due punti a sfavore del film: il primo consiste nel fatto che le scene di sesso, seppur leggere ma esplicite, sono state girate da delle contro figure, mentre gli attori originali simulano solamente il tutto, e grazie alla tecnologia, nella pellicola finale sembrerà che siano gli attori originali ad aver avuto il rapporto sessuale, e non le contro figure.
La seconda cosa, e forse più importante per il pubblico italiano, consiste nel fatto che il film non è previsto in uscita per le sale cinematografiche italiane: seppur in quasi tutto il mondo il film verrà trasmesso il 25 dicembre, in Italia del film non si è parlato minimamente, ed è come se questo fosse stato censurato e vietato.

Loading...

Vi consigliamo anche