0 Shares 7 Views
00:00:00
16 Dec

Le coppie italiane in vacanza sono le più litigiose

dgmag - 22 ottobre 2009
22 ottobre 2009
7 Views

Spesso le tante agognate ferie si rivelano un susseguirsi di stressanti discussioni, litigi e battibecchi: lo confermano gli oltre 1.500 utenti Expedia in Italia, Germania, Francia e Regno Unito interrogati sulle proprie esperienze di vacanza a due.

In particolare il 22% delle coppie italiane ammette di litigare di più in vacanza a causa del maggior tempo trascorso insieme, quasi il doppio rispetto ad inglesi (11,9%), tedeschi e francesi (11,6%), rivelandosi così la nazionalità più litigiosa d’Europa

Se tedeschi, francesi e inglesi identificano all’unanimità il pre-partenza come la fase della vacanza in cui è più facile incappare in discussioni (rispettivamente il 47%, il 33,6% e il 32,8%), gli italiani sembrano riuscire a rilassarsi e mantenere l’armonia per buona parte della vacanza e concentrare i litigi, nel 42,3% dei casi, durante gli ultimi due giorni della vacanza e durante il viaggio di ritorno.

Non ci sono dubbi, invece, sulle principali motivazioni in grado di scatenare le ire del partner: lo standard della sistemazione, la scelta del posto in cui mangiare, ma soprattutto il fatto di perdersi durante il viaggio.

Ancora peggio se l’auto è il mezzo di trasporto prescelto: il 61% dei francesi, il 58,7% dei tedeschi, il 53,8% degli italiani e il 43,8% degli inglesi considera la macchina, infatti, il mezzo più stressante e causa del maggior numero di motivazioni per litigare.

Dimenticare le preoccupazioni legate al denaro in vacanza è sempre più complicato, soprattutto per gli italiani, che nel 12,7% dei casi non riescono a fare ameno di discutere per i soldi, quasi il doppio rispetto agli inglesi e ai tedeschi (6,5%) e ai cugini d’oltralpe (7%).

Le spese irresponsabili del partner, poi, sono il motivo più frequente di discussione soprattutto per i tedeschi (11,3%) contro il 7,5% dei francesi, il 6% degli inglesi e il 5,9% degli italiani.

Tuttavia, difficilmente alla fine della vacanza la coppia scoppia e curiosamente sono proprio gli italiani a detenere questo primato, con un 2,1% che alla fine della vacanza interrompe la relazione, contro una media che sfiora l’1% per gli altri Paesi (rispettivamente 1,2% i francesi, 0,7% gli inglesi e 0,3% i tedeschi).

Ben il 22,6% dei francesi, invece confida di non rivolgersi più la parola in seguito ad una lite scoppiata in vacanza, molto più degli inglesi (0,8%), degli italiani (2,11%) e dei tedeschi (6,2%).

Loading...

Vi consigliamo anche