0 Shares 13 Views
00:00:00
13 Dec

Le origini della festa della Mamma

7 maggio 2009
13 Views

La festa della Mamma ha origini molto lontane nel tempo.
Già nell’antica Grecia gli Elleni  avevano istituito un giorno per celebrare Rhea, Dea della terra, della maternità e della fertilità.

I romani adoravano invece Cibele, Dea creatrice che ha dato origine all’intero universo senza bisogno di intervento maschile, vergine inviolata e tuttavia madre degli Dèi e simbolo di fecondità.

Ancora, nel 1600 in Gran Bretagna la mamma veniva festeggiata durante il Mothering Sunday, che cadeva la quarta domenica di Quaresima. Il dolce simbolico era il Mothering cake, una torta alla frutta.Anche la Chiesa, con il diffondersi del cristianesimo, trasformò la festa pagana celebrando la Madre della Chiesa, il cui simbolo è la rosa.

La festa della Mamma moderna però è il risultato della lotta, ancora una volta, di una donna.
Nel 1907 Anna M.Jarvis fece una richiesta personale ai politici americani affinché fosse istituita una giornata dedicata a tutte le mamme. Nel 1914 il presidente statunitense Woodrow Wilson accettò la sua richiesta stabilendo i festeggiamenti per la seconda domenica di Maggio, mese rappresentativo della rinascita e della fertilità.

La festa della Mamma si festeggia in molte nazioni, anche se in periodi diversi dell’anno. In Norvegia cade la seconda domenica di Febbraio, in Argentina la seconda domenica di Ottobre, mentre in Francia cade l’ultima domenica di Maggio.

Anche la storia, dunque, racconta le profonde e radicate origini del sentimento più vero e sincero dell’uomo.

Vi consigliamo anche