0 Shares 12 Views
00:00:00
18 Dec

Le rughe sono ereditarie

LaRedazione - 3 novembre 2009
LaRedazione
3 novembre 2009
12 Views

Uno studio condotto dal Loma Linda University Medical Center of California, presentato al congresso della Società Americana di Chirurgia Plastica di Seattle, ha rivelato che le rughe sono ereditarie: le donne, invecchiando, sviluppano le stesse rughe della madre.

La ricerca è stata condotta su dieci coppie madre-figlia di età compresa tra i 15 ed i 90 anni. Per studiare il volto ed il processo di invecchiamento sono state utilizzate immagini in 3D, ed è risultato che forma scheletrica del viso e configurazione cellulare sono pressoché identiche.

Partendo da questo presupposto non è stato difficile stabilire che, con il passare del tempo, la pelle del volto delle figlie tende ad assomigliare a quella della madre sia in flaccidezza che in perdita di volume, soprattutto nelle zone intorno agli occhi, le cosiddette zampe di gallina, e nella zona corrispondente a palpebre ed occhiaie.

E’ stato inoltre determinato che la perdita di volume del viso comincia intorno ai 35 anni, assomigliando progressivamente a quella della  madre.

Attraverso i dati della ricerca si è potuto constatare che gli interventi di chirurgia plastica più diffusi negli stati Uniti sono proprio relativi al ringiovanimento delle zone del viso studiate dai medici della Loma University, e secondo gli autori della ricerca, tutti chirurghi plastici, la scoperta potrà essere molto utile per favorire nuovi interventi specifici proprio per la zona circostante gli occhi.

Se è veramente così, e perché dubitarne, per sapere come saremo da grandi basterà guardare il volto di Mammà e scoprire come si trasformerà il nostro volto. Chirurgia plastica permettendo.

Loading...

Vi consigliamo anche