0 Shares 5 Views
00:00:00
13 Dec

Life during wartime, recensione in anteprima

4 settembre 2009
5 Views

Nonostante le problematiche tecniche e un doppiaggio italiano non sincronizzato con la versione inglese, Life during wartime di Todd Solondz ha raccolto in sala stampa applausi di piacere e incoraggiamento.

Una storia forte, raccontata con passione e soprattutto con partecipazione; la storia di una famiglia, di un perdono, di tradimento. Di vita, insomma.

Al centro della storia c’è la famiglia Jordan e soprattutto Trish (Allison Janney) che, dopo essersi allontanata da un marito pedofilo stupratore, cerca di rifarsi una vita con un uomo più anziano e poco attraente.

Ad un tratto uno dei suoi figli piccoli scopre che il padre non è morto, come invece gli aveva fatto credere la mamma, ma è un criminale sessuale; il figlio più grande riceve la visita del padre (Ciaràn Hinds) appena uscito di galera ed è proprio l’uomo, ex detenuto, a trovare conforto anche se apparente nelle braccia di una donna anziana (Charlotte Rampling).

Accanto a Trish si muovono le sue sorelle: Joy (Shirley Henderson), alle prese con un marito drogato, violento e a caccia di donne, ed Helen (Hally Sheedy), nevrotica scrittrice di successo.

Incontri, scontri, ironia sottile e feroce ma soprattutto pietà sono i sentimenti che la pellicola di Solondz porta sulla scena e che il regista, senza nascondersi, in qualche modo rende universale: "questa ambientazione in condomini tutti uguali, in questi centri commerciali, non è casuale. Credo che la mia gente sarebbe pronta a rinunciare alla libertà e ad accettare la dittature, pur di continuare ad avere queste case comode e l’aria condizionata. E’ questo che volevo dire col film. Un film che comunque può essere considerato una sorta di rappresentazione dei disordini post-traumatici di cui è fatta la vita".

Disordini che fanno piangere, intristire ma anche sorridere: proprio come Life during wartime di Todd Solondz che si candida per questo motivo alla vittoria del Leone d’oro a Venezia 2009.

Vi consigliamo anche