0 Shares 13 Views
00:00:00
13 Dec

‘Lo Hobbit: La desolazione di Smaug’ piace solo alla critica

LaRedazione
6 dicembre 2013
13 Views

Il prossimo dodici dicembre ‘Lo Hobbit: La desolazione di Smaug‘ arriverà nelle sale cinematografiche italiane, ma al momento il secondo film della trilogia-prequel dedicata ai personaggi tolkieniani sembra incontrare solo il favore della critica, e non quello degli appassionati.

I fan avevano atteso con grande ansia e trepidazione che Peter Jackson si rimettesse al lavoro sull’opera di Tolkien, dopo aver fatto trionfare al cinema la trilogia del ‘Signore degli Anelli’, capace di fare incetta di premi Oscar dopo aver letteralmente sbancato (e a più riprese, considerando i tre film usciti) il box office.

Dopo una pausa per dedicarsi ad altri progetti, il regista neozelandese si è dedicato alla trilogia di ‘Lo Hobbit’, che narra a grandi linee la storia accaduta prima degli avvenimenti della trilogia del ‘Signore degli Anelli’, con l’elfo Bilbo Baggins ed i suoi amici e alleati in viaggio per le contee.

Il secondo capitolo, ‘La desolazione di Smaug’, concentra la sua attenzione proprio sul temibile drago Smaug e sulle avventure conseguenti al primo film, uscito l’anno scorso, ‘Lo Hobbit: un viaggio inaspettato‘.

Ma gli appassionati duri e puri di Tolkien, secondo le prime reazioni ed i primi rumors arrivati dall’America, non sembrano certo entusiasti delle licenze che Jackson si è concesso per riuscire a riportare efficacemente sul grande schermo gli accadimenti di ‘La desolazione di Smaug’. In seguito alla prima mondiale statunitense, infatti, in rete hanno iniziato a circolare diverse critiche che hanno coinvolto non soltanto il regista Peter Jackson, ma anche il team di sceneggiatori, composto tra gli altri da Guillermo del Toro, che stavolta non sarebbero riusciti a mettere in atto una trasposizione sul grande schermo fedele all’atmosfera dell’opera letteraria.

Perplessità che non sono state però rilevate dalla critica, che ha invece riservato negli Stati Uniti un’accoglienza molto calorosa al film, con una valutazione complessiva di nove stelle (su dieci attribuibili al massimo) che rappresentano senz’altro un conseguimento molto lusinghiero per la pellicola. D’altronde l’intera impresa della trasposizione della saga del ‘Signore degli Anelli’ al cinema è stata da subito molto ben accolta dalla critica americana prima ed internazionale poi, ed i critici si sono da subito allineati anche da quando Jackson si è messo al lavoro su ‘Lo Hobbit’.

Vedremo ora se anche in Italia, la settimana prossima, al momento dell’uscita del film i primi pareri del pubblico saranno discordanti da quelli della critica, e dunque ci sarà più freddezza nell’accoglienza per ‘Lo Hobbit: La desolazione di Smaug’.

 

Vi consigliamo anche