0 Shares 13 Views
00:00:00
12 Dec

Lo Hobbit un viaggio inaspettato, recensione e trailer

13 dicembre 2012
13 Views

Arriva oggi nei cinema di quasi tutto il mondo (fatta eccezione per gli Stati Uniti dove esce domani) Lo Hobbit, il nuovo film di Peter Jackson che spera in questo modo di ripetere il successo de Il Signore degli Anelli portando sullo schermo ancora una volta in tre parti  l'omonimo romanzo di J. R.R. Tolkien.

Fin dall'inizio Jackson mostra il filo logico e temporale che lega Lo Hobbit al Signore degli Anelli grazie alla presenza di un Elijah Wood che diventa traghettatore verso la nuova storia e che lascia spazio a Bilbo Baggins, protagonista (quasi) assoluto di questa pellicola.

Le differenze con Il Signore degli Anelli si percepiscono tutte nel libro e nel film si è cercato di dare anima e spirito ad un romanzo che di per sé era nato per i più piccoli e che non aveva/ha la stessa spinta del Signore degli Anelli: di fatto dunque la trasposizione cinematografica ha dovuto rileggere, moltissimo, il lavoro di Tolkien e per tirare fuori per 3 pellicole si è stravolto quasi tutto, lasciando ben poco all'immaginazione e soprattutto ricamando troppo laddove invece era richiesta concretezza.

Se la storia ci racconta infatti di come Bilbo sia entrato in possesso del famoso anello, Jackson ha introdotto due nuovi personaggi che hanno allungato il brodo rendendolo a tratti davvero pesante complice anche la tecnologia 3D con i 48 fotogrammi per secondo che rende troppo innaturali le scene "avvicinando" visivamente spettatore e schermo come se si fosse al teatro.

Bellissimi i paesaggi e affascinanti le ambientazioni ma l'uso esasperato della tecnologia ne evidenza limiti e contraddizioni e soprattutto molto spesso lo spettatore, sfiancato peraltro da 3 ore di visione spesso poco coerente e lenta, non riesce ad immedesimarsi e non riesce a fare proprie le scene s non verso la fine quando, superato lo shock per gli effetti visivi, forse riesce a fare un passo in avanti e saltare il fossato.

Sicuramente da vedere se si è amanti del genere, il primo capitolo de Lo Hobbit non è certo un film di cui si puo' dire male e soprattutto non puo' essere giudicato da solo ma si deve necessariamente aspettare il 2014, quando uscirà l'ultimo capitolo della trilogia e capiremo davvero se quanto portato sullo schermo da Peter Jackson puo' essere davvero considerato un capolavoro cinematografico al pari del predecessore.

Il trailer ufficiale de Lo Hobbit un viaggio inaspettato è disponibile sul canale YouTube di Warner Bros Italia.

Vi consigliamo anche