0 Shares 3 Views
00:00:00
10 Dec

Lo stupro lo paga lo Stato se l’aggressore non può

27 maggio 2010
3 Views

Storica sentenza in arrivo da Torino e che allinea l’Italia al resto d’Europa: le vittime di violenza sessuale e di reati contro la persona saranno risarcite dallo Stato nel caso in cui il colpevole non possa farlo.

Il tribunale di Torino ha condannato la Presidenza del consiglio dei ministri a versare 90.000 euro a una studentessa piemontese aggredita da due stranieri nel 2005.

I due aggressori erano stati condannati in via definitiva al termine del processo penale a dieci anni e quattro mesi di reclusione, ma non avevano risarcito la vittima; a quel punto lo Stato aveva dichiarato che non esiste un’interpretazione univoca della norma relativa ai risarcimenti alle vittime.

Il giudice, però, ha fatto notare che la direttiva Ue del 2004 impone agli Stati "di prevedere un meccanismo indennitario per tutti i reati intenzionali violenti e dunque anche per i reati di violenza sessuale, reati contro la persona di evidente natura violenta e intenzionale".

Vi consigliamo anche