0 Shares 7 Views
00:00:00
15 Dec

Lucia Votano, prima donna a capo del Laboratorio Nazionale del Gran Sasso

LaRedazione - 4 giugno 2009
LaRedazione
4 giugno 2009
7 Views

L’immaginario collettivo vede un mondo scientifico composto prevalentemente da uomini. Ma la realtà contraddice questo ormai vecchio stereotipo.

Infatti sarà proprio una donna a dirigere i lavori del Laboratorio Nazionale del Gran Sasso, appartenente all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). Un fatto molto importante, visto che la nuova direttrice, Lucia Piovano, è la prima donna a ricevere un’onorificenza di questo calibro.

La decisione è stata presa dal consiglio nazionale dell’INFN: l’incarico prenderà validità a partire dal prossimo settembre quando scadrà a tutti gli effetti il secondo e ultimo mandato dell’attuale direttore Eugenio Coccia.

Lucia Votano, 61 anni, si è laureata in fisica all’università La Sapienza di Roma per poi diventare ricercatrice proprio all’interno dell’INFN. Durante la sua lunga e prestigiosa carriera ha altresì lavorato in altri importanti centri di ricerca internazionali, come il CERN di Ginevra e il Laboratorio DASY di Amburgo.

La donna, ricevuto il mandato, ha affermato che prima o poi doveva succedere che una donna ricevesse questo incarico. Tuttavia, in un momento così importante, non si dimentica di ringraziare la famiglia, senza la quale, afferma, non si riesce a mettere nel lavoro tutto l’impegno che è necessario.

Loading...

Vi consigliamo anche