0 Shares 12 Views
00:00:00
16 Dec

Massimo Boldi contro Christian De Sica per il David di Donatello

dgmag - 11 maggio 2009
11 maggio 2009
12 Views

Oggi, lunedì 11 maggio 2009, a Mattino cinque Massimo Boldi ha commentato indignato la consegna del premio speciale ricevuto dall’ex collega Christian De Sica in occasione del David di Donatello.

È stato affidato un David speciale a Christian De Sica per tutti i film di Natale che ha realizzato nella sua carriera; il premio è stato voluto dall’Accademia del Cinema su proposta del presidente Gianluigi Rondi.

Durante la cerimonia il nome di Massimo Boldi, che ha fatto 20 dei 25 film di natale, non è mai stato citato.

"É una caduta di stile che non mi sarei mai aspettato da un personaggio come De Sica, appartenente ad una grande famiglia come i De Sica. E anche De Laurentiis. Si sono dimenticati", ha diichiarato Boldi.

"Il cinema senza attori non si può fare, perciò chi decide di fare questa professione inizia e piano piano ha una propria carriera che, se funziona, diventa un’industria che fa guadagnare non te, ma fa guadagnare gli esercenti, i produttori etc. Se un ente come quello di Gianluigi Rondi decide di dare un premio speciale, io forse me lo merito anche di più perché sono stato quello che ha iniziato".

Massimo Boldi ha concluso dicendo: "io ho sempre abitato a Milano con mia moglie e i miei figli, mentre Christian viveva con la sua famiglia a Roma, perciò non c’è mai stata una vera amicizia. Evidentemente non mi sopportano molto, sono sempre stato un po’ scomodo. Perché sono milanese e dicono che sono prepotente e che sono un uomo terribile. Ne hanno dette di tutti i colori. Questa polemica che è nata in occasione della consegna dei David di Donatello, dimostrerà che tutte le cose che sono state dette negli anni passati, finalmente viene fuori la verità. La verità non voglio dirla io, ma deve essere il pubblico a decidere quale sia la verità. Io cerco di essere sempre pulito, chiaro e dico sempre la verità".

Loading...

Vi consigliamo anche