Missioni di pace, la Camera rifinanzia

Con 524 voti favorevoli, 3 contrari e 19 astenuti la Camera ha approvato il decreto legge che rifinanzia le missioni militari italiane all’estero a cominciare da quella in Afghanistan.

Il decreto sul rifinanziamento delle missioni internazionali approvato dalla Camera destina 40 milioni per l’Afghanistan, 30 milioni per il Libano e 5,5 milioni per il Sudan; inoltre impegna 500.000 euro per l’organizzazione in ambito Onu di una conferenza internazionale di pace per l’Afghanistan e 9,1 milioni per interventi di prima necessità per le popolazioni locali. Alla missione umanitaria in Iraq spettano 30 milioni.

Il voto è avvenuto contestualmente alla manifestazione organizzata a Roma per la liberalizzazione del giornalista di Repubblica Daniele Mastrogiacomo.

Su questo fronte, la Farnesina ha fatto sapere di volere delle prove che mostrino che il giornalista è ancora in vita così da poter negoziare con i rapitori.

“Purtroppo”, ha detto Ezio Mauro, direttore di Repubblica, “fino ad ora non vi è stata nessuna indicazione chiara su chi tiene in ostaggio Daniele, ma solo tante voci senza riscontro. Ora occorrerà capire se c’è una voce che si può prendere seriamente in considerazione”.

“La cosa che conta di più è che ritorni libero. La seconda cosa è che sia chiaro che è un reporter. E’ un giornalista che ha sempre servito soltanto il suo mestiere il suo giornale e i suoi lettori”:
queste le parole di Luisella Longo, moglie del giornalista rapito in Afghanistan.