0 Shares 6 Views
00:00:00
10 Dec

Moonacre, trailer e recensione

9 giugno 2009
6 Views

Arriva nelle sale dal 12 giugno Moonacre di Gabor Csupo con Ioan Gruffudd, Dakota Blue Richards, Tim Curry, Natascha McElhone e Juliet Stevenson.

Tratto dal classico della letteratura per bambini The Little White Horse scritto da Elizabeth Goudge, Moonacre racconta la storia di Maria Merryweather (Dakota Blue Richards) che, rimasta orfana, vede la sua vita cambiare per sempre.

Suo padre l’ha lasciata senza un soldo con la sua leale governante Miss  Heliotrope (Juliet Stevenson) e con un vecchio e ammuffito libro di pelle, intitolato “Le Antiche Cronache di Moonacre Valley”; perplessa di fronte al misterioso oggetto lasciatole dal padre come unica eredità, Maria è costretta ad abbandonare Londra e ad andare a vivere in campagna assieme a suo zio, Sir Benjamin Merryweather (Ioan Gruffudd).

Leggendo il libro ereditato Maria scopre la favola della Principessa della Luna (Natascha McElhone) e delle sue perle magiche; grazie ai loro poteri unici, le perle di luna portavano prosperità e fortuna a tutti e facevano sì che chiunque le toccasse fosse costretto a dire la verità.

Maria rimane sbalordita quando, di fronte ai suoi occhi, le illustrazioni del libro iniziano a prendere vita e vede di fronte a sé la Principessa della Luna che la guarda dritta negli occhi. Maria si stropiccia gli occhi, incredula, è tutto vero oppure si tratta di un sogno?

Quando Digweed (Michael Webber), il servitore di Sir Benjamin, porta Maria e Miss Heliotrope nella loro nuova casa, la bambina si rende immediatamente conto di aver già visto l’edificio nel libro: E’ proprio Moonacre Manor.

Maria e la sua governante entrano nella casa, dove ad attenderle c’è Sir Benjamin che offre loro un freddo benvenuto; Maria viene accompagnata nella sua camera da letto che si trova nella torre. In un primo momento la ragazzina ha paura all’idea di dover entrare attraverso la minuscola porta che vede di fronte a sé, poi la curiosità ha il sopravvento sulle sue paure.

Spinta dalla sua grande determinazione, Maria cerca di trovare delle risposte a tutte le sue domande. Mentre è intenta a sfogliare le pagine del libro, la bambina scopre che il giorno del matrimonio tra la Principessa della Luna e Sir Wrolf Merryweather sulla valle fu lanciata una maledizione e da allora tra la famiglia dei Merryweather e quella dei De Noir è iniziata una faida.

Esasperato per le sue continue domande, Sir Benjamin confisca il libro a Maria; le ordina di restare sempre all’interno della proprietà di Moonacre, di non avvicinarsi mai alla foresta e la mette in guardia sull’esistenza di un clan malvagio che abita proprio da quella parte della valle.

I De Noirs, le dice, sono un gruppo di persone malvagie capeggiate dal  terrificante Coeur De Noir (Tim Curry) e da suo figlio, il ribelle Robin (Augustus Prew). Mentre è intenta ad esplorare la misteriosa residenza assieme al cane Wrolf, Maria scopre una porta segreta, attraversandola giunge nell’incredibile cucina della casa. Qui Maria incontra il magico Marmaduke Scarlet (Andy Linden) che appare sollevato quando vede la Piccola Principessa.

Marmaduke è uno chef straordinario: è lui che aiuta Maria a comprendere la sua identità: lei è una Principessa della Luna, l’unica persona capace di salvare la valle dalla sua antica maledizione. Ma il tempo sta per scadere e Maria deve riuscire nell’impresa prima che la 5000a luna sorga… Maria rimane basita quando capisce di aver tempo solo fino alla prossima luna piena!

Maria è piuttosto seccata: non sopporta l’irascibilità di suo zio, teme profondamente i De Noirs e trova difficile avere a che fare con questa valle e i suoi abitanti orgogliosi. Col passare dei giorni, però, comincia a realizzare l’inevitabile tragedia che la maledizione causerebbe.

Aiutata dai suoi nuovi amici Marmaduke, Wrolf, Digweed e Loveday (Natascha McElhone), Maria accetta la sua missione e si prepara a risolvere i misteri del passato per salvare Moonacre.

Moonacre – I Segreti dell’Ultima Luna, il trailer:

Vi consigliamo anche