0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

Nastri d’argento 2009, le candidature

29 maggio 2009
11 Views

Gomorra di Matteo Garrone film dell’anno, record di candidature, (nove) per Il Divo di Paolo Sorrentino ma ai Nastri d’Argento  2009, nella sfida per il titolo di miglior regista dell’anno, scendono in campo anche Vincere di Marco Bellocchio, fresco del debutto al Festival di Cannes, Il papà di Giovanna di Pupi Avati, Fortapàsc di Marco Risi (sei candidature ciascuno) e Questione di cuore di Francesca Archibugi (cinque nomination e un premio speciale).

La vera novità tra le candidature annunciate dai Giornalisti Cinematografici è la cinquina dedicata alla commedia nazionale: in gara Ex di Fausto Brizzi, Diverso da chi di Umberto Carteni, Generazione mille euro di Massimo Venier, Italians di Giovanni Veronesi e Si può fare di Giulio Manfredonia.

I cinque autori che si contendono il titolo di miglior regista esordiente sono: Marco Amenta (La siciliana ribelle), Federico Bondi (Mar Nero), Gianni Di Gregorio (Pranzo di Ferragosto), Marco Pontecorvo (Pa-ra.da) e Stefano Tummolini (Un altro pianeta).

Sfida per il Nastro della produzione tra Cattleya, Duea,i produttori del Divo, di Fortapàsc e Angelo Rizzoli per Si può fare. Tra soggetto e sceneggiatura i grandi titoli dell’anno ma anche La terra degli uomini rossi di Marco Bechis e L’ultimo Pulcinella di Maurizio Scaparro.

Cinquine ricche quelle delle attrici e degli attori protagonisti: Donatella Finocchiaro (Galantuomini), Isabella Ferrari (Un giorno perfetto),Valeria Golino (Giulia non esce la sera), Alba Rohrwacher (Il papà di Giovanna) e l’ultima ad entrare in cinquina dopo il debutto applauditissimo di Cannes è Giovanna  Mezzogiorno con Vincere.

Per i protagonisti, si sfidano Toni Servillo (Il Divo), Silvio Orlando (Il papà di Giovanna), la coppia Antonio Albanese-Kim Rossi Stuart (Questione di cuore) ma anche Libero De Rienzo (Fortapàsc) e Filippo Timi, candidato per Vincere e Come Dio comanda.

In cinquina tra i non protagonisti, tra gli attori Claudio Bisio e Silvio Orlando, in coppia per Ex, Beppe Fiorello (Galantuomini) Ezio Greggio (Il papà di Giovanna), Ernesto Mahieux (Fortapàsc)e Michele Riondino, candidato per Il passato è una terra straniera.

Infine le non protagoniste dell’anno in cinquina: oltre al Nastro speciale per la straordinaria Piera Degli Esposti , premiata per ben tre film (vedi “Nastri speciali”), Anna Bonaiuto è candidata per Il Divo, Valentina Lodovini per Il passato è una terra straniera e Generazione mille euro, Francesca Neri per Il papà di Giovanna e Carla Signoris per Ex. Candidatura inevitabilmente collettiva per le attrici di Due partite: Margherita Buy, Carolina Crescentini, Paola Cortellesi, Isabella Ferrari, Valeria Milillo, Marina Massironi,Claudia Pandolfi, Alba Rohrwacher.

Da segnalare, ancora a proposito degli attori, le candidature speciali del Nastro dedicato alla commedia: con i rispettivi film sono segnalati non solo i registi ma anche alcuni protagonisti scelti dal Direttivo ovvero Luca Argentero, Claudia Gerini e Filippo Nigro (Diverso da chi), l’intero cast di Ex, Carolina Crescentini,Alessandro Tiberi e Francesco Mandelli per Generazione mille euro, Sergio Castellitto, Carlo Verdone e Riccardo Scamarcio per Italians e per Si può fare, Claudio Bisio, Anita Caprioli e Pietro Ragusa.

I premi saranno consegnati a Taormina il 27 giugno prossimo nel corso di una serata condotta da Ambra Angiolini.

Vi consigliamo anche