Nastro d’Argento 2007 a Castellitto e Gedeck

Va a Sergio Castellitto e Martina Gedeck, l’attrice protagonista de Le vite degli altri, Oscar 2007 come miglior film straniero, il Nastro d’Argento europeo 2007.
L’annuncio a Cannes, dove i giornalisti cinematografici hanno dato notizia anche alla stampa internazionale delle candidature del premio che ha appena compiuto, come il Festival, i suoi primi sessant’anni; la consegna avverrà invece a Taormina il 23 Giugno, al Teatro Antico dove i Nastri d’Argento tornano, subito dopo il Festival, dopo due anni di edizioni romane.

Un doppio Nastro europeo all’insegna degli attori e di un protagonismo che cambia faccia anche allo star system di un continente che ha ancora pochi volti, pochi protagonisti esportabili anche a Hollywood; parla un linguaggio internazionale come pochissimi nomi italiani delle ultime generazioni un attore leader della scena nazionale e, appunto europea, come Sergio Castellitto che, quasi a confermare l’intuizione del Sngci, proprio il Festival di Cannes sceglie quest’anno per una Lezione d’autore che dà finalmente spazio al cinema italiano.

Ed è certamente una scoperta molto interessante, destinata a crescere ancora nella considerazione del pubblico e della stampa, ma soprattuto nel successo internazionale Martina Gedeck, vista quest’anno anche nel film di Robert De Niro The good shepherd (e tra l’altro già in coppia con Castellitto sullo schermo in Ricette d’amore) molto apprezzata per l’interpretazione di un film opera prima che ha avuto l’Oscar, il bellissimo Le vite degli altri che il Sngci, attraverso questo premio segnala così anche tra le sue scelte per i Nastri 2007.

Prima di Castellitto solo un’altra attrice, Claudia Cardinale, è stata premiata tra i vincitori del Nastro europeo dal Sindacato dei giornalisti cinematografici che ha storicamente dedicato questo riconoscimento alla storia e alla carriera dei più grandi autori e sceneggiatori europei.