Nicole Kidman presenta Australia di Baz Luhrmann

Nicole Kidman è arrivata a Roma insieme al suo compagno sul set Hugh Jackman per presentare il nuovo film di Baz Luhrmann, Australia, nei cinema italiani dal 16 gennaio prossimo.

Toccata e fuga per l’attrice che è subito tornata a Londra dove sta girando Nine e che di sè stessa e di Australia dice: "essere australiani è un po’ come in questo film. Un mix di selvaggio e di romantico, una definizione che potrei fare mia".

Ambientato durante la seconda guerra mondiale, Australia narra in oltre due ore e mezzo con spirito melò e nel segno del dramma la storia di Lady Sarah Ashley, aristocratica inglese che arriva in Australia per scoprire che il marito proprietario terriero è stato ucciso.

Toccherà a lei salvare lo sconfinato allevamento di bovini ereditato, oltre duemila capi che la costringono ad assoldare un drover, un cow-boy australiano (Hugh Jackman) che si rivelerà rude, taciturno, ma anche terribilmente appassionato.

E incontrerà anche, nella selvaggia terra australiana, un giovane meticcio Nullah (Brandon Walters), uno di quei ragazzi che per il colore misto della pelle venivano per legge strappati alla famiglie per essere occidentalizzati.

Una sorta di "Via col vento nella terra dei canguri", lo ha definito il regista, orgoglioso delle critiche positive negli Usa (“è la prima volta che ottengo una recensione positiva dal New York Times”) e malgrado le critiche “così così” ricevute in patria.