Nintendo Wii Fit? Pericolosa e inutile, dicono

Dopo il Giappone, anche l’Europa (Italia in testa) e gli Stati Uniti si stanno appassionando alla piattaforma di gioco e fitness lanciata dalla Nintendo, Wii Fit.

Che però, secondo esponenti del settore medico, non produrrebbe tutti i benefici di cui si parla tanto e che anzi non solo non sarebbe scientificamente testata ma apporterebbe gravi danni nel caso in cui si decidesse di seguirne quasi alla lettere i consigli.

Secondo Judith S. Stern, professore emerito di nutrizione e medicina interna presso l’Università della California nella città di Davis, l’elemento di base da contestare è l’Indice di Massa Corporea così come stabilito dalla Wii Fit; questo indice, infatti, si misura calcolando il rapporto tra il peso e l’altezza di una persona ed è utilizzato per indicare il peso forma. Nintendo Wii Fit, dice invece la Stern, considera l’Indice di Massa Corporea come il punto di partenza del piano di esercizi e obiettivi da programmare tramite il gioco per cui se l’indice iniziale è troppo alto o troppo basso, il programma dovrebbe consentire all’utente di riequilibrare il proprio fisico raggiungendo valori più adatti alle proprie caratteristiche.

Una questione che la Stern definisce come un cumulo di "sciocchezze perchè quando si è in buone condizioni fisiche si sostituisce il grasso con i muscoli, e l’Indice di Massa Corporea probabilmente non cambierà. Cambierà soltanto se si faranno cose estreme, come esercitarsi per due o tre ore al giorno. Se si perde semplicemente peso, invece, si può continuare a mantenere il proprio Indice più facilmente con l’esercizio, ma non esiste nulla che mi dimostri di poterlo modificare".

Non a caso è di pochi giorni fa la denuncia di un utente inglese la cui figlia è stata considerata da Nintento Wii Fit "grassa" nonostante svolga regolarmente varie attività fisiche e solo perchè la piattaforma non è stata in grado di distinguere il grasso dalla massa muscolare, se questa è presente in quantità superiori alla media.

Quindi, conclude la Stern, se consideriamo Wii Fit un videogioco questa misurazione falsata potrebbe andare anche bene ma se pensiamo di sostituire il programma della Fit all’attività fisica sbagliamo di grosso perchè utilizzare l’Indice di Massa Corporea per programmare delle attività è decisamente sbagliato e scientificamente scorretto.

Probabilmente la Stern e altri come lei hanno preso però troppo sul serio un gioco che, preso così, è solo un gioco e come tale va considerato; i dati di vendita di Nintendo Wii Fit nel mondo sono un chiaro esempio del fatto che gli utenti considerano la piattaforma un elemento per l’intrattenimento e non certo un modo per sostituire l’attività fisica e, magari, dimagrire.

Chiaramente le possibilità offerte, e immaginate, dalla Wii sono molte ma siamo certi che la piattaforma Nintendo piaccia così tanto proprio perchè offre nuovi spunti di divertimento, trasforma il videogioco da passivo ad attivo e mette in moto facendo svagare: che altro chiedere, di più, da un gioco?

Di certo non i miracoli, ma non è questo quello che si chiede a Nintendo Wii Fit: parola di giocatori!

Se volete acquistare Nintendo Wii Fit al prezzo più basso, o i tanti accessori della Fit per ora introvabili nei negozi tradizionali, date un’occhiata a questo indirizzo.