0 Shares 4 Views
00:00:00
11 Dec

Oscar 2010, tutti i premi assegnati a Los Angeles

8 marzo 2010
4 Views

Trionfo tutto al femminile agli Oscar 2010 che hanno visto la vittoria di The Hurt Locker contro il favoritissimo Avatar, in una lotta "in famiglia" tra gli ex coniugi Kathryn Bigelow e James Cameron.

Avatar incassa i premi come miglior scenografia, fotografia ed effetti speciali mentre The Hurt locker si porta a casa i premi per il miglior film, la regia, la sceneggiatura originale, il montaggio, il suono e il montaggio sonoro.

The Hurt locker, ambientata in Iraq, racconta di come l’adrenalina della guerra impedisca ai soldati di tornare a una vita normale e tranquilla.

Quanto agli attori, il miglior interprete maschile è Jeff Bridges con Crazy heart, che batte George Clooney in Tra le nuvole mentre miglior interprete femminile è Sandra Bullock con The Blind side; migliori attori non protagonisti sono Mo’Nique, interprete di Precious, e Cristoph Waltz di Bastardi senza gloria.

Nel settore dell’animazione vince Up mentre la pellicola argentina El secreto de sus oyos di Juan Josè Campanella vince l’Oscar come migliore opera straniera battendo Il Profeta, favoritissimo.

A bocca asciutta gli attori veterani Meryl Streep (Julie & Julia), Helen Mirren (The Last station), Morgan Freeeman (Invictus) e lo stesso Quentin Tarantino che nonostante sette statuette per Bastardi senza gloria se ne torna a casa a mani vuote festeggiando solo il suo attore non protagonista Cristoph Waltz.

Ecco la lista completa degli Oscar 2010 assegnati a Los Angeles nel corso della notte:

MIGLIOR FILM: The Hurt Locker
MIGLIOR REGIA: Kathryn Bigelow
MIGLIOR ATTORE: Jeff Bridges
MIGLIOR ATTRICE: Sandra Bullock
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Christoph Waltz
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Mo’nique
MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Mark Boal
MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: Geoffrey Fletcher
MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE: Up
MIGLIOR FILM STRANIERO: El Secreto de Sus Ojos (Argentina) di Juan JosÈ Campanella
MIGLIOR SCENOGRAFIA: Rick Carter, Robert Stromberg e Kim Sinclair (Avatar)
MIGLIOR FOTOGRAFIA: Mauro Fiore (Avatar)
MIGLIORI COSTUMI: Sandy Powell (The young Victoria)
MIGLIOR MONTAGGIO: Bob Murawski e Chris Innis (The Hurt Locker)
MIGLIOR TRUCCO: Barney Burman, Mindy Hall e Joel Harlo (Star Trek)
MIGLIOR COLONNA SONORA: Michael Giacchino (Up)
MIGLIOR CANZONE ORIGINALE: The Weary Kind di Ryan Bingham e T.Bone Burnett (Crazy Heart)
MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Paul N.J. Ottosson (The Hurt Locker)
MIGLIOR SUONO: Paul N.J. Ottosson e Ray Beckett (The Hurt Locker)
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Joe Letteri, Stephen Rosenbaum, Richard Baneham e Andrew R. Jones (Avatar)
MIGLIOR DOCUMENTARIO: The Cove di Louie Psihoyos e Fisher Stevens
MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO: Music by Prudence di Roger Ross Williams e Elinor Burkett
MIGLIOR CORTO ANIMATO: Logorama di Nicolas Schmerkin
MIGLIOR CORTO D’AZIONE: The New Tenants di Joachim Back e Tivi Magnusson

The Hurt Locker, il trailer:

Vi consigliamo anche