Perdere la verginità porta alla depressione

Secondo i risultati di una ricerca pubblicata sul Journal of Health Economics, le teenager che hanno una vita sessuale attiva sono più tendenti alla depressione rispetto a quelle che rimangono vergini per più tempo.

La notizia dello studio è stata pubblicata su diverse testate , come il Daily Telegraph e l’AustralianNews.net, e riporta alcuni dati piuttosto inquietanti.

I ricercatori hanno infatti notato che alcune teenager non più vergini soffrono di bassa autistima e di sensi di colpa. Dopo aver analizzato circa 14.000 ragazze in età compresa tra i 14 e i 17 anni, sono giunti alla conclusione che la causa di queste insicurezze è dovuta all’attività sessuale.

E’ abbastanza evidente che anche per intraprendere una sana attività sessuale bisogna aspettare di acquisire una consapevolezza che, forse, viene fuori soltanto verso la fine dell’ adolescenza. 

E se è vero che il sesso "prematuro" porta alla depressione, perché non aspettare?