0 Shares 5 Views
00:00:00
17 Dec

Planet 51, l’animazione che racconta la paura del diverso

dgmag - 20 novembre 2009
20 novembre 2009
5 Views

Mentre le adolescenti impazziscono per New Moon, arriva nelle sale italiane proprio oggi Planet 51, film di animazione diretto da Jorge Blanco, Javier Abad e Marcos Martínez, distribuito da Moviemax.

Planet 51 racconta la storia di Lem che ha sedici anni e vive su Planet 51, un mondo contraddistinto da bianche staccionate, che ricorda molto l’America degli anni ’50 con tutta la sua allegra innocenza.

Lem è felice nel suo mondo sicuro e prevedibile e trascorre il tempo sognando di gestire il planetario della sua città e di uscire con Neera, la ragazza della porta accanto.

Un giorno, inaspettatamente, a milioni di chilometri di distanza dal suo pianeta natale, l’astronauta Charles Baker atterra con la sua astronave proprio nel giardino di Neera, e proprio mentre la famiglia è impegnata a preparare un barbecue.

Ignaro di cosa avrebbe trovato, il Capitano Baker sbarca dall’astronave entusiasta: è il suo grande momento. Pianta la bandiera con fare trionfante, ma nel voltarsi si rende conto della presenza dei verdognoli abitanti di Planet 51 che lo fissano basiti.

Preso dal panico, l’uomo scappa via e va a rifugiarsi nel planetario dove lavora Lem; qui Lem e Chuck s’incontrano, lentamente superano le loro reciproche paure e diventano amici.

Lem acconsente a nascondere Chuck dal paranoico Esercito di Planet 51 che è determinato a catturare l’alieno, per timore che possa essere intenzionato a distruggerli. Chuck, in realtà, non vuole altro che raggiungere la sua astronave prima che questa faccia ritorno sulla terra senza di lui! E così, con l’aiuto di Lem e dei suoi amici Chuck e la gang si affrettano a raggiungere l’astronave prima che sia troppo tardi.

Un angolatura opposta per raccontare uno dei timori più vivi, la paura che nel mondo esistano creature diverse da noi e che potrebbero farci del male: per sdrammatizzare ridendo, sorridendo e riflettendo.

Loading...

Vi consigliamo anche