0 Shares 9 Views
00:00:00
15 Dec

Prima colazione, un nuovo modello di Mulino Bianco

dgmag - 18 marzo 2009
18 marzo 2009
9 Views

Mulino Bianco ha presentato il modello della colazione all’italiana, messo a punto grazie alla collaborazione di un gruppo multidisciplinare di esperti e studiosi: l’antropologo Marino Niola, la nutrizionista Marisa Porrini, lo psichiatra e psicoterapeuta Gustavo Pietropolli Charmet e la psicologa Silvia Vegetti Finzi.

Per la prima volta è stata elaborata un’evoluzione della classica piramide nutrizionale per evidenziare come per gli italiani la prima colazione sia un corretto mix di alimenti e relazioni affettive.

Al centro del nuovo modello troviamo la piramide degli alimenti per iniziare al meglio la giornata, dalla base al vertice, i cibi da consumare di più e quelli da limitare: prodotti da forno, in tutte le loro varietà, latte e yogurt, frutta, bevande (tè, caffè, orzo, cacao), zucchero, miele, marmellata e infine burro. Attorno alla piramide prendono forma le parole che rappresentano i gesti, le emozioni, le attenzioni che al mattino consentono a tutti di iniziare la giornata con il giusto apporto affettivo: tempo, energia, amore, ritualità, calore, piacere, cura, fiducia, scoperta, ottimismo.

La presentazione del nuovo modello dà il via al progetto Colazione all’italiana: un gesto d’amore attraverso il quale Mulino Bianco intende riaffermare la validità di un modello alimentare che va oltre il suo valore nutrizionale; un modo di iniziare la giornata che affonda le radici in tradizioni sociali e riti quotidiani che accompagnano il risveglio degli italiani, il 93% dei quali fa colazione abitualmente in casa.

Sebbene il tempo medio dedicato a questo appuntamento sia solo di 10 minuti, per gli italiani è un rito carico di implicazioni sociali e psicologiche. La colazione all’italiana, fatta prevalentemente consumando una bevanda calda, un prodotto da forno e un frutto, circondati dal calore della casa, dagli affetti che donano una coccola o un sorriso, è un modo molto più caldo, piacevole ed equilibrato per iniziare la giornata; una “cerimonia del risveglio” che dà il la a tutte le attività, incidendo sulla qualità delle relazioni familiari, ma anche sul livello di benessere complessivo.

Loading...

Vi consigliamo anche