Prince of Persia: Heir Apparent in autunno

Correva l’anno 1989 quando il gioco innovativo Prince of Persia fece la sua comparsa su Pc, Mac, e successivamente su Game Boy e Sega Mega Drive con la sua piccola palette di pochi colori, i suoi combattimenti a fil di spada e i suoi movimenti realistici. Il secondo capitolo uscì quattro anni dopo, migliorato enormemente sia dal punto di vista grafico che dei puzzles da risolvere.

Prince of Persia è un misto sapiente di platform, stealth e strategia che negli anni ha riscosso sempre maggiore successo anche nella sua versione per le console Ps2 e Psp, Pc, Xbox e Nintendo Gamecube.

 

Nel 2002 la Ubisoft annuncia orgogliosa il capitolo Sands Of Time (Le Sabbie del Tempo), seguito a distanza di due anni dal più cupo Warrior Within (Spirito Guerriero) in cui il principe dalle scimitarre sanguinarie doveva riuscire a cambiare il suo destino e sconfiggere terribili avversari.

Nel 2005 vide la luce il capitolo Due Troni, che con una trama sapiente si riallacciava perfettamente ai due titoli precedenti raccontando l’avventura del principe e della sua amata Kaileena di ritorno dall’isola del tempo.

Nonostante i passi da gigante e la differenza abissale tra i capitoli della trilogia e i suoi predecessori degli anni 90, un ulteriore balzo in avanti è stato fatto per rinnovare il gioco per le console next gen Nintendo Wii, PS3 e XBOX 360 Live con il titolo più recente Rival Swords in cui il principe abbandonata l’Isola del Tempo, dovrà scontrarsi contro il nemico più pauroso di tutti i tempi: sè stesso.

 

In Rival Swords il giocatore può scegliere di impersonare due guerrieri dallo stile di combattimento diverso e distruttivo e di conseguenza scegliere percorsi indipendenti da seguire. Il successo è stato talmente clamoroso da spingere la Ubisoft a progettare l’ultimo attesissimo capitolo tutt’ora inedito chiamato Prince of Persia: Heir Apparent e non Prodigy come alcune indiscrezioni trapelate dal web sostenevano.

Heir Apparent vedrà la comparsa di un nuovo affascinante personaggio femminile di nome Elika e l’azione verrà spostata dagli spazi chiusi delle ambientazioni precedenti, ad ampi spazi esterni di combattimento dalla grafica fiabesca sbalorditiva ottenuta grazie al cel shading, una tecnica di modellazione 3d che rende la computer graphic uguale ai disegni realizzati a mano.

Le differenze saranno notevoli in quanto il gameplay si svolgerà come una serie di incontri contro i boss per salvare la terra dall’oscurità.

 

In attesa della sua pubblicazione prevista per Settembre – Ottobre 2008, non ci resta che rimanere sintonizzati per ulteriori notizie.