Pronto il viagra per le donne

E’ pronta anche per l’Italia la "pillola di Biancaneve" nata per risvegliare il desiderio femminile e per ora sono quattro i centri che hanno deciso di sperimentarla: Catania, Pisa, Pavia e Torino.

Ma gli esperti non vogliono chiamarlo viagra in quanto, spiegano, "si tratta di un farmaco che agisce direttamente sul sistema nervoso centrale, in particolare sul sistema limbico dove si trovano i centri del desiderio".

Salvo Caruso della Federazione italiana di sessuologia scientifica spiega che "entro il 2009 prevediamo di concludere la sperimentazione, che avviene in doppio cieco: ad alcune donne viene data la molecola, ad altre il placebo" e poi inizierà l’iter burocratico per la registrazione del farmaco.

"Quelle che stanno testando la molecola", aggiunge Caruso, "hanno tra i 25 e i 40 anni, sono sane, e hanno perso il desiderio per motivi inspiegabili. Sono donne che hanno una buona relazione con il partner, che non hanno disfunzioni organiche e ormonali, hanno un ciclo regolare. E il loro partner non ha problemi sessuali".

"Mi auguro che, quando questa pillola sarà disponibile anche in Italia, finalmente le donne escano dal silenzio e, confortate da questa possibile soluzione, trovino il coraggio di chiedere aiuto e riappropriarsi di una vita sessuale appagante. A tutto vantaggio non solo della donna ma anche della coppia", aggiunge Chiara Simonelli, presidente del Congresso della Federazione europea di sessuologia.