Raggiungere l’orgasmo si potrà grazie al chip

Lo stanno sperimentando in questi mesi nel Regno Unito e sembra proprio che
funzioni: si tratta di un vero e proprio chip in grado di stimolare l’orgasmo e che è in sperimentazione da parte di alcuni scienziati dell’Università di Oxford.

In sostanza si tratta di un chip che, impiantato nel cervello, trasmette delle scosse agli elettrodi collegati alla corteccia e li rende in grado di generare l’orgasmo.

Non vi sono evidenze che inducono a pensare che il chip funzioni davvero ma "ci sono tutte le potenzialità perché il circuito funzioni perfettamente", ha detto il neurochirurgo Tipu Aziz.

"Alcuni anni fa", ha aggiunto il professore, "uno scienziato ha impiantato un dispositivo simile nel cervello di una donna poco attiva sessualmente, ottenendo una radicale trasformazione".

C’è da dire che ad oggi l’operazione per impiantare il chip è parecchio complicata ed invasiva per cui si dovranno comunque aspettare parecchi anni nel caso in cui si verificasse il funzionamento corretto del chip.

Accanto al chip si sta sperimentando anche una macchina elettronica, chiamata Orgasmatron, in grado di stimolare il midollo spinale e di far provare piacere.