Resident Evil 5 per Xbox 360 entro la fine del 2008

La Capcom rinnova il concetto di paura su XBOX 360 LIVE con Resident Evil 5, il survival horror conosciuto in Giappone con il nome Biohazard 5 che ha spopolato negli anni con i suoi zombi assetati di sangue.

Utilizzando le magie della Unreal Engine 3.0, gli sviluppatori hanno creato una grafica accezionale estremamente dettagliata che scatenerà brividi freddi lungo la schiena.

I rumors riguardo la vera data di lancio dell’attesissimo decimo capitolo della saga sono discordanti, ma si pensa che l’uscita sia prevista per novembre 2008.

 

Ritornerà Chris Redfield, il protagonista del primo Resident Evil e Code Veronica, in una nuova veste: l’agente speciale ha abbandonato l’organizzazione S.T.A.R.S. a favore della BSSA diventando un personaggio ambiguo, le cui azioni non sono strettamente legate all’insegna della lotta contro il male.

Un villaggio nel deserto dell’Africa sarà lo scenario della nuova avventura ambientata 10 anni dopo gli avvenimenti successi a Raccon City; il protagonista dovrà indagare su misteriosi accadimenti che hanno trasformato gli abitanti del posto in creature possedute da forze malvagie. Gli zombie saranno dotati di una intelligenza superiore rispetto ai capitoli precedenti rendendo il gameplay più arduo.

Il giocatore visualizzerà Chris Redfield di spalle, leggermente spostato verso sinistra (come in Resident Evil 4) e puntando più sull’azione che la pianificazione, fin dai primissimi minuti di gioco, dovrà vedersela con un orda di famelici avversari pronti a divorarlo.

 

Dimenticate i paesaggi crepuscolari delle precedenti edizioni, qui l’azione si svolgerà principalmente sotto la luce del sole.

Chi ha giocato a Resident Evil Nemesis sicuramente ricorderà l’omaccione sfigurato che appariva grugnendo con voce gutturale "STARS" scatenando il panico con le sue braccia tentacolari; in Resident Evil 5 farà la sua apparizione un suo "cugino" (con la faccia coperta da uno strano elmo) armato di un pesante martello che vi farà passare momenti di terrore.

Resident Evil 5 ha sollevato numerose polemiche per la scelta di ambientare gli avvenimenti in Africa ed è stato accusato di razzismo in quanto gli indemoniati sono persone di colore mentre il giustiziere impegnato ad abbatterli è bianco.

Restate in ascolto per ulteriori indiscrezioni a riguardo.