0 Shares 8 Views
00:00:00
16 Dec

Robin Hood, trailer e recensione

dgmag - 13 maggio 2010
13 maggio 2010
8 Views

E’ stato presentato ieri sera a Cannes, come evento di apertura, Robin Hood con Russell Crowe e Cate Blanchett.

Nell’Inghilterra del 13° secolo, Robin (Russell Crowe) e il gruppo di predatori con cui si accompagna affrontano la corruzione di un paesino locale e guidano una rivolta contro la corona che continua ad alterare l’equilibrio dei paesi di tutto il mondo. Che sia ladro o eroe, quest’uomo d’umili origini si trasformerà per sempre nel simbolo di libertà di un intero popolo.

L’avventura raccontata da Robin Hood è quella di un abile arciere che, prima di addentrarsi in un nuovo capitolo della sua vita, passava il tempo a salvarsi la pelle al fianco di Re Riccardo nella guerra contro l’esercito francese.

Alla morte di Riccardo, Robin si trasferisce a Nottingham, piccolo cittadina inglese sopraffatta dal dispotismo di uno sceriffo corrotto e da una sfilza di rovinose imposte locali; a Notthingham si innamora di una vedova forte e coraggiosa, Lady Marion (Cate Blanchett) che, sin dall’inizio, però, nutre seri dubbi sulla vera identità e sulle reali motivazioni dell’avventuriero.

Desideroso di conquistare l’amore della giovane Marion e salvare la cittadina, Robin mette insieme una squadra di coraggiosi combattenti, le cui straordinarie capacità mercenarie sono paragonabili solo alla loro inesauribile voglia di vivere.

Insieme, iniziano a depredare gli indulgenti aristocratici della città per sconfiggere le iniquità imposte dall’odioso sceriffo.  

Con il paese indebolito da decenni di guerra, tormentato dall’inconcludente amministrazione del nuovo Re, soggetta a guerriglie interne e minacce esterne, Robin e i suoi uomini decidono allora di dare ascolto al forte desiderio di nuove avventure che li contraddistingue. Questo improbabile eroe e i suoi alleati fanno di tutto per evitare che il Paese scivoli in una sanguinosa guerra civile e torni ad essere la gloriosa Inghilterra di una volta.

Questa la storia di Robin Hood che però, ad una valutazione complessiva, convince solo a metà: se Russell Crowe e la Blanchett sono infatti perfetti nei panni di Robin e Lady Marian, a non conquistare sono i combattimenti troppo superficiali, una narrazione che perde il filo e la presenza di elementi che rendono questa pellicola un blockbuster senza anima.

I 13 film dedicati a Robin Hood negli anni non hanno insegnato nulla a Ridley Scott che con questa pellicola rischia di fare un buco nell’acqua e tentando di spacciarla come il nuovo Gladiatore non fa che peggiorare le cose.

Robin Hood, il trailer:

Loading...

Vi consigliamo anche