0 Shares 7 Views
00:00:00
11 Dec

S. Darko, trailer e recensione

17 agosto 2009
7 Views

Arriva nei cinema in piena estate il sequel di Donnie Darko, S. Darko appunto, diretto da Chris Fisher con Daveigh Chase, Briana Evigan, Jackson Rathbone, Ed Westwick ed Elizabeth Berkley.

S. Darko altri non è che Samantha Darko, sorella del defunto Donnie, cui strani ed inspiegabili avvenimenti arrivano a turbare la vita.

Sette anni dopo la tragica morte del fratello Donnie, Samantha Darko (Daveigh Chase) soffre ancora per la sua perdita, che mandò in pezzi l’intera famiglia; con una vita familiare disastrosa alle spalle, Samantha decide di partire con la sua migliore amica, la ribelle Corey (Briana Evigan) che vorrebbe diventare una ballerina professionista, in un viaggio dalla Virginia alla California.

Quando alla loro macchina si rompe la pompa dell’acqua nei pressi della minuscola Conejo Springs, Sam e Corey rimangono bloccate, in attesa del pezzo di ricambio, nella calda e polverosa cittadina con pochi soldi e nessuno che le possa aiutare. La scatenata Corey fa rapidamente amicizia con il bad boy della città, Randy Holt (Ed Westwick), mentre Samantha è inquieta e non ha nessun interesse a socializzare.

Il mattino dopo l’arrivo delle ragazze, un meteorite distrugge il mulino di un agricoltore locale, lasciando un enorme cratere; funestata da sogni strani e profetici che si insinuano anche nella sua esistenza cosciente, Samantha cerca qualche risposta nelle persone intorno a lei ma trova solo stereotipi di fanatismo religioso, come Trudy Potter (Elizabeth Berkley), ossessionata da Gesù Cristo e dal Pastore John Mellit (Matthew Davis) della Born Again Church, e superficialità espressa dalle feste di Randy e dei suoi amici e dai sospetti alimentati dalle chiacchiere di una piccola città.

Sam e Corey hanno uno scontro molto duro che si trasforma in una catastrofe e senza saperlo, diventano parte di una catena invisibile che le collega a un bambino scomparso, a un veterano della Guerra del Golfo disturbato e ad una pericolosa breccia nella dimensione spazio-temporale.

Soltanto un sacrificio estremo riporterà l’universo al tempo e alla situazione ideale, mentre i minuti scorrono inesorabili.

Il trailer di S. Darko:

Vi consigliamo anche