0 Shares 9 Views
00:00:00
18 Dec

Segreti di famiglia di Francis Ford Coppola, trama e trailer

dgmag - 21 novembre 2009
21 novembre 2009
9 Views

Segreti di famiglia è la prima sceneggiatura originale di Francis Ford Coppola da trent’anni a questa parte. E’ un dramma poetico che racconta la storia di una famiglia lacerata da profonde rivalità, segreti e tradimenti.

Il film è ambientato nel quartiere bohemien di La Boca, a Buenos Aires, uno dei quartiere più vecchi della città − originariamente abitato soprattutto da immigrati italiani − dove sono nati tanti cantanti, musicisti e pittori famosi.

Coppola ha cercato a lungo il protagonista del film prima di scegliere l’intenso e versatile attore e regista americano Vincent Gallo (Il valzer del pesce freccia, Buffalo ’66, The Brown Bunny).  Tetro è uno scrittore che torna a Buenos Aires in fuga da una storia familiare difficile e da un padre-padrone, il famoso direttore d’orchestra Carlo Tetrocini, interpretato da Klaus Maria Brandauer (Mephisto, La mia Africa).

Il film si apre con l’arrivo a Buenos Aires di Bennie, venuto da New York alla ricerca del fratello maggiore, Tetro, che non vede più da quando aveva 7 anni. Ora, alla vigilia del suo diciottesimo compleanno, Bennie ha deciso che non lascerà Buenos Aires senza avere scoperto perché suo fratello se n’è andato di casa senza lasciare traccia.

Nell’appartamento di Tetro trova Miranda, la sua fidanzata, interpretata dall’attrice spagnola Maribel Verdú (Y Tu Mamá También, Il labirinto del fauno). Ma l’accoglienza che gli riserva il fratello non è quella che aveva sperato.

Quella di Bennie è una storia di formazione. Arrivato a  Buenos Aires con un’immagine idealizzata e romantica del fratello, artista di successo, Bennie si trova a fare i conti con un uomo aggressivo e tormentato. Tetro è un poeta malinconico, pieno di talento ma anche di tristezza. Sembra un uomo che ha sempre vissuto all’ombra di una personalità forte e dominante, che ha ostacolato il suo sviluppo. In questa storia familiare di antagonismi e rivalità maschili, elementi classici della tragedia greca si mescolano al tema centrale del film, che è la necessità di “distruggere” la figura paterna − simbolo della crudeltà e dell’oppressione − e di lasciarsi il passato alle spalle per realizzare il proprio destino.

Bennie è interpretato da Alden Ehrenreich, attore esordiente scoperto da Fred Roos (produttore esecutivo del film), che per girare il film ha dovuto temporaneamente abbandonare gli studi liceali a Los Angeles.

Nel cast figurano anche l’attrice spagnola Carmen Maura (Volver, Donne sull’orlo di una crisi di nervi), famosa in tutto il mondo per essere una delle muse di Pedro Almodóvar, e l’italiana Francesca De Sapio, che aveva già lavorato con Coppola nel Padrino: Parte seconda.

Per gli altri ruoli, Coppola ha scelto alcuni dei più autorevoli divi argentini di cinema, teatro e televisione, tra cui ricordiamo Rodrigo De la Serna, Leticia Bredice, Mike Amigorena, Sofía Castiglione e Erica Rivas.

Loading...

Vi consigliamo anche