0 Shares 13 Views
00:00:00
14 Dec

Soffrire d’amore: arriva la clinica dell’amore per cuori infranti

LaRedazione
17 settembre 2009
13 Views

Chi è appena uscito da una storia d’amore sofferta sa che il mal d’amore è un male reale, che da felicità ed entusiasmo si può trasformare in vera e propria patologia.

La psicanalista Lella Ravasi Bellocchio spiega che, quando ci si innamora, il cervello rilascia ossitocina, una sostanza chimica i cui effetti sono simili a quelli degli oppiacei, motivo per il quale spesso l’amore somiglia ad una vera e propria dipendenza. In più, entra il gioco la presenza della fenitelamina, molto simile all’anfetamina, che procura piacere quando l’amore è ricambiato ma causa crisi di astinenza in caso contrario.

Dipendenza, possesso e patologia possono allora essere gli effetti del mal d’amore, e fino ad ora non è stata scoperta una cura farmacologica che possa alleviarlo.

Proprio in funzione di questa triste verità, la Libera Università di Amsterdam in collaborazione con il “Paradiso”, un locale i cui gestori hanno fondato “il partito dell’amore”, ha aperto la Clinica per cuori infranti nell’ambito della manifestazione Leifde in de Stad, cioè “amore in città”.

L’idea è nata dopo l’apertura ed il conseguente successo di un reparto chiamato dei “mali vaghi”, ovvero di tutte quelle patologie che la medicina non spiega, che anche senza effettivi sintomi fisici procurano dolore e sofferenza.

La dottoressa Carolien Bulte ha spiegato che nella Clinica dell’Amore la cura per i cuori spezzati non avviene tramite pillole bensì con approfondite terapie d’ascolto, in cui viene spiegato ai pazienti l’origine del dolore e la normalità di un sentimento così diffuso, in modo che sappiano come gestirsi e sentirsi meno soli.

Subito dopo l’apertura della clinica dell’amore i pazienti sono arrivati in massa e la clinica ha visto il tutto esaurito in pochissimo tempo, a dimostrazione del fatto che non basta dire “passerà” ad una persona con il cuore infranto, che ha invece bisogno di cure ed assistenza continua per ritrovare il suo ormone della felicità.

Loading...

Vi consigliamo anche