Space Invaders Extreme per Nintendo Ds e Sony Psp

I nati prima degli anni ’80 ricorderanno di sicuro l’arcade Space Invaders, il gioco della Taito che imperversava in tutte le sale giochi.

Sia il gameplay che la grafica erano molto essenziali: una piccola navicella spaziale stilizzata dotata di cannone, poteva muoversi nelle quattro direzioni per schivare e colpire il manipoli di buffi alieni schierati in diverse file che avanzavano aumentando di velocità e sparando all’impazzata.

Scopo del gioco era distruggere la totalità degli alieni prima che raggiungessero o colpissero la navicella. Nel corso degli anni, Space Invaders ha mantenuto intatto il gameplay, ma si è migliorato nella grafica passando dal bianco e nero al colore rendendo i suoi pixel più gradevoli.

A distanza di ben 30 anni Space Invaders Extreme è riproposto in nuova veste dalla Halifax per le portatili di casa Sony e Nintendo. Cosa avrà mai da offrire all’utenza di oggi un gioco così datato e spartano?

Adottando il motto "gallina vecchia fa buon brodo", Space Invaders Extreme non rinnega i suoi natali, ma si aggiorna con una grafica coloratissima, livelli dalla difficoltà in crescendo e, grande novità, irrobustisce il gameplay con un pizzico di pepe!

Per accumulare nuovi bonus, punti e armi fantascientifiche, non si dovrà sparare arbitrariamente agli alieni, ma si dovrà colpirli per colore, oppure si dovrà andare a caccia degli ufo che passeranno per accedere a livelli bonus da completare nell’immediato.

 

La colonna sonora composta da Dj di fama mondiale come Dj Aki, Wall Five, Atom & Masaki Sakamoto e tanti altri è un ulteriore marchio di qualità che renderà ridicolo il ricordo dei pochi suoni fuoriusciti dall’altoparlante gracchiante dei "calcolatori preistorici".

Le versioni per Nintendo Ds e per Psp differiranno soprattutto dal punto di vista del multiplayer che supporta fino a 4 giocatori.

 

Space Invaders Extreme è un gioco adatto a tutti, in particolare ai nostalgici che amano tenersi a passo con i tempi.