Spore – dalla cellula alla galassia!

Will Wrigth "a braccetto"con la Maxis sta progettando un gioco fuori dalle righe che simulerà l’evoluzione di una città dal suo "brodo primordiale" fino alla conquista della galassia! Il singolare videogioco di nome Spore dilagherà sulle piattaforme PS3, Nintendo DS, Nintendo Wii, Xbox 360 Live, Windows e Mac.

Ispirandosi a giochi "simulatori di vita" molto conosciuti, Will Wright alla conferenza stampa alla Game Developers Conference ha descritto le varie fasi di Spore paragonandolo a games che hanno fatto storia:

  • Pacman (per la fase delle cellule)
  • Diablo (creature)
  • Populous (tribù)
  • Civilization e Sim City (civilizzazione)
  • SimEarth (fase spaziale)

Il gioco inizia con la caduta di una cometa carica di molecole complesse su un pianeta qualsiasi. La sua caduta darà origine alla vita. Il giocatore inizialmente può controllare un microrganismo che nuota in delle pozze d’acqua (tide pool fase) e dovrà nutrirsi e combattere con gli altri microbi che vorranno attaccarlo. Una volta "mangiato" a sufficienza, si potrà evolversi.

Dopo la tide pool fase, si passerà ad una fase intermedia, le creature marine, il cui scopo sarà quello di accumulare più punti DNA possibili per la successiva evoluzione. Quando il nostro microbo sarà diventato un organismo pluricellulare, allora dall’ambiente marino sarà promosso a quello terrestre 3D ed è qui che si può decidere cosa dovrà essere la nostra "creatura".

A seconda dello stile di gioco, muterà la personalità della creatura che può essere misurata secondo sei aspetti: Attacco, Difesa, Velocità, Punti-vita, Simpatia e… FASCINO!

Una volta creata la prima creatura, si dovrà cercare un partner con il quale riprodursi per dare origine alla prima tribù. Il giocatore dovrà affinare le abilità diplomatiche per tenere sotto controllo anche le altre tribù presenti sul pianeta per non rischiare di essere attaccato e distrutto da una tribù particolarmente bellicosa.

Se si riuscirà a conquistare l’intero pianeta, il giocatore potrà produrre una astronave e lanciarsi alla conquista di altri pianeti di galassie vicine e lontane. Teoricamente le possibilità di gioco sono infinite in quanto è possibile scaricare esseri e pianeti da internet.

Spore coinvolgerà il giocatore dalla fase microscopica fino alla fase ultra-tecnologica garantendogli totale controllo e personalizzazione assoluta nella fase di sviluppo della sua "specie".

La EA dopo la serie The Sims, con Spore mette a segno un altro punto a suo favore nel campo dei simulatori di vita. L’attesissima uscita è prevista il 5 Settembre in Italia.