0 Shares 14 Views
00:00:00
12 Dec

Super 8, trama, recensione e trailer italiano

9 settembre 2011
14 Views

Arriva nei cinema italiani oggi, venerdì 9 settembre 2011, l’attesissimo Super 8, il film di J.J. Abrams (lo stesso di Lost) con Kyle Chandler, Elle Fanning, Joel Courtney, Gabriel Basso, Noah Emmerich di cui vi raccontiamo la storia.

La trama di Super 8 è nel complesso semplice ma a complicarla è stata l’attesa dal momento che il regista e il produttore Steven Spielberg hanno deciso di rivelarla solo ultimamente contribuendo a creare quell’alone di mistero che aleggia intorno alla pellicola.

La storia è ambientata in una cittadina dell’Ohio nel 1979 e i protagonisti sono 6 ragazzini che utilizzando una cinepresa Super 8 decidono di girare il loro film sugli zombie; e proprio mentre stanno girando diventano testimoni dello scontro tra un camion e la locomotiva di un treno.

Dallo scontro e dai rottami esce fuori qualcosa di strano e non umano ricordando allo spettatore ciò che era già accaduto in Incontri ravvicinati del terzo tipo, in E.T. e in Jurassic Park.

La differenza con queste tre pellicole è legata alla percezione che di queste "entità" il regista, il produttore e con essi gli spettatori hanno: gli esseri non umani non sono buoni e non rappresentano qualcosa a cui avvicinarsi ma rappresentano il lato oscuro dell’umanità e ne stigmatizzano problematiche e brutture.

Nonostante questo, l’idea alla base di Super 8 è che il diverso non sia necessariamente cattivo e anzi spesso i "cattivi" sono quelli che vogliono nascondere la realtà, in questo caso i militari chiamati a sotterrare le prove in possesso dei ragazzini.

Ed emerge la voglia di raccontare un cinema vecchio stampo che non solo grazie alla celebrazione della classica Super 8 ma anche grazie alla scelta delle immagini e della musica restituisce una pellicola che strizza l’occhio al passato e lo fa omaggiando il vecchio cinema di fantascienza con tutti i suoi buchi e tutte le sue innovazioni.

Molto interessante la scelta del cast che, praticamente sconosciuto, riesce a calarsi perfettamente nella parte e a sostenere non solo la narrazione ma anche gli effetti visivi aiutandosi con un pizzico di ironia sempre presente anche nei momenti topici e ben incarnata dalla figura del bambino-piromane.

Nel complesso, a parte un finale decisamente stucchevole e "alla vecchia maniera" (gli amanti ricorderanno E.T.), Super 8 è un film riuscito, affascinante e coinvolgente, sicuramente da vedere se si è appassionati di un cinema fantascientifico che non deve necessariamente ricorrere agli effetti speciali di stampo hollywoodiano per far parlare di sè.

Il trailer di Super 8 in italiano:
 

Vi consigliamo anche