0 Shares 16 Views
00:00:00
16 Dec

‘The Face of an Angel’: il film su Amanda Knox girato vicino Siena

LaRedazione - 24 luglio 2013
LaRedazione
24 luglio 2013
16 Views

‘The Face of Angel’: sarà questo il titolo del film, che sarà girato in Italia dalle parti di Siena, dedicato ad Amanda Knox e al delitto di Meredith Kercher a Perugia. Continua infatti ad essere elevata l’attenzione dell’opinione pubblica nei confronti dell’omicidio della studentessa britannica di origine indiana, per la quale furono accusati un’altra studentessa a Perugia, l’americana di Seattle Amanda Knox, ed il suo fidanzato dell’epoca, un altro studente di origini pugliesi, Raffaele Sollecito.

Il delitto di Perugia ha riempito per anni le pagine della cronaca nera nazionale, fino al verdetto di primo grado che stabilì la clamorosa assoluzione di Amanda e Raffaele, con la ragazza che fece rapidamente ritorno negli Stati Uniti d’America, cercando di mettersi alle spalle la tragica vicenda che le costò, durante il processo, anche diversi mesi di detenzione in carcere.

Il verdetto di primo grado è stato però recentemente di nuovo messo in discussione, con Amanda che dovrà affrontare, assieme a Raffaele e agli altri protagonisti della vicenda, il processo d’appello a partire dal prossimo trenta settembre. Come se non bastasse questo a tenere desta l’attenzione dell’opinione pubblica sulla tragica vicenda, il regista britannico Michael Winterbottom, celebre per le sue pellicole impegnate e per tre volte nella sua carriera candidato alla Palma d’Oro al Festival di Cannes, inizierà nella provincia di Siena le riprese del suo nuovo film dedicato al delitto Kercher.

Si chiamerà ‘The Face of Angel’ e sarà dedicato in particolar modo alla figura di Amanda, che sarà presentata attraverso un’inedita introspezione psicologica, analizzandone carattere e particolarità emerse durante il processo. La stampa americana infatti si schierò al fianco della ragazza, che fu giudicata vittima delle incongruenze del sistema giudiziario italiano. Una levata di scudi che fece indignare non poco gli inquirenti e gli osservatori imparziali del processo, che di contro sottolinearono la presenza di prove piuttosto pesanti a carico della ragazza e di Raffaele Sollecito.

‘The Face of Angel’ si baserà sul racconto della vicenda riportato dalla scrittrice, da molti anni residente a Roma, Barbie Latza Nadeau, e proprio in coincidenza con l’appello del processo, verso la fine di settembre, dovrebbero iniziare le riprese del film. C’è ancora il massimo riserbo attorno alla composizione del cast, così come sull’attrice che dovrebbe interpretare il ruolo di Amanda.

Loading...

Vi consigliamo anche