0 Shares 4 Views
00:00:00
12 Dec

The International, Clive Owen e Naomi Watts contro le banche mondiali

18 marzo 2009
4 Views

Clive Owen e Naomi Watts sono i protagonisti di The International, pellicola diretta da Tom Tykwer che uscirà in Italia il 20 marzo prossimo.

The International mostra la determinazione dell’agente dell’Interpol Louis Salinger (Clive Owen) e dell’assistente del procuratore distrettuale di Manhattan Eleanor Whitman (Naomi Watts) nel portare di fronte alla giustizia una delle più potenti banche del mondo.

Facendo luce su una serie di attività illegali, Salinger e Whitman seguono le tracce dei soldi da Berlino a Milano, da New York a Istanbul; in questo modo si ritrovano coinvolti in un inseguimento in giro per il mondo che presenta degli ostacoli impressionanti, mentre la loro incessante tenacia li pone in grave pericolo, considerando che i loro bersagli non si fermeranno di fronte a nulla (arrivando anche a tentare di ucciderli), pur di continuare a finanziare il terrore e le guerre.

Se la storia sembra tratta dai titoli dei giornali, sostiene il regista Tom Tykwer, è perché i quotidiani hanno mostrano che le banche controllano veramente tutti gli aspetti delle nostre vite. “Il casino in cui ci troviamo ora è iniziato quando le banche si sono approfittate delle persone e le hanno incoraggiate a condurre un’esistenza ben al di sopra delle loro possibilità”, afferma il realizzatore. “Le decisioni delle banche hanno effetti a vasto raggio, tanto che sono a rischio non solo le nostre case e i nostri lavori, ma addirittura la qualità delle nostre vite. Gli affari globali si sono sviluppati in un impero formato dai responsabili delle
maggiori corporation, che non vengono eletti dal popolo, ma che esercitano un’influenza enorme sulla politica, l’economia e le nostre vite di ogni giorno. Tutto, insomma”.

Anche se The International è un’opera di immaginazione che tende a esagerare come è normale per un thriller, Tykwer sostiene che il problema centrale rimane lo stesso: "al centro, ci sono degli esseri umani normali, persone come me o lei, che combattono una corporation bestiale dotata di grande sangue freddo e che sembra inarrestabile. Ritengo che tutti possano identificarsi in questa lotta”.

Il trailer di The International:

Vi consigliamo anche