Tomb Rider Underworld

Che fine avrà mai fatto l’archeologa Lara Croft?

C’è chi ha pensato maliziosamente che si fosse montata la testa e avesse seguito il decalogo della super star recandosi dal chirurgo plastico per una ritoccatina alle sue forme provocanti; altri, invece, credevano che si fosse ritirata nella sua villa favolosa a godersi la gloria dei suoi successi collezionati dal 1996 ad oggi.

Tutti sbagliavano perchè la mitica eroina di casa Eidos, si sta preparando ad affrontare una nuova avventura che la impegnerà alla ricerca di sua madre attraverso la Tahilandia, il Messico, Roma, la Mesopotamia, l’Isola di Pasqua, l’Australia e molti altri continenti.

Tomb Rider Underworld è l’ottavo capitolo della saga per Xbox 360, Ps2, Ps3, Nintendo Wii, Nintendo Ds e Pc, presenta delle incredibili novità sia dal punto di vista grafico che del gameplay.

Oltre a temibili avversari e misteri da risolvere nel minor tempo possibile, i pericoli più insidiosi per Lara saranno rappresentati dall’ambiente: rocce scivolose, pavimenti in rovina e passaggi angusti saranno gli ostacoli da esorcizzare con mirabolanti acrobazie.

 

Gli elementi atmosferici interagiranno con il suo corpo: la pioggia la bagnerà, il vento le scompiglierà i capelli, il fango la sporcherà e camminando, lascerà impronte nella polvere, nella sabbia o sulle altre superfici.

Sono finiti i tempi in cui i movimenti di Lara risultavano robotici e poco fluidi; applicando sapientemente la motion capture, le sue movenze risultano al top del realismo.

La treccia che l’ha resa una vera e propria icona dei videogames è stata abbandonata a favore di una coda fluente e i suoi vestiti hanno cambiano stile. Lara Croft si rinnova e si adatta ai tempi affascinando nuove fette di pubblico e trattenendo i fedelissimi con nuovi stimoli e livelli di difficoltà.

 

La data del rilascio di Tomb Rider Underworld è ancora incerta, ma la Eidos la prevede per Natale o per l’inizio del 2009.