Tornatore escluso dall’Oscar

Il primo passo verso l’Oscar era stato mosso una settimana fa, quando La Sconosciuta di Giuseppe Tornatore era stato scelto come possibile candidato ufficiale dell’Italia ai prossimi Oscar al posto di Mio fratello è figlio unico di Daniele Luchetti.

Ma è arrivata la notizia dell’esclusione del film del regista siciliano che non è entrato nella cinquina finale dell’Oscar per il miglior film straniero.

Sono così state annunciate le candidature ufficiali per gli Oscar 2008, la cui cerimonia è prevista per il prossimo 24 febbraio.

Al film di Tornatore i membri dell’Academy hanno preferito Il falsario di Stefan Ruzowitzky (Austria), Beaufort di Joseph Cedar (Israele), Mongol di Sergei Bodrov (Kazakhstan), Katyn di Andrzej Wajda (Polonia) e 12 di Nikita Mikhalkov (Russia).

Le nomination per il miglior attore sono quelle di George Clooney per Michael Clayton, Daniel Day-Lewis per There Will Be Blood, Johnny Depp per Sweeney Todd, Tommy Lee Jones per In the Valley of Elah e Viggo Mortensen per Eastern Promises.

Per il premio per il miglior attore non protagonista si sfideranno Casey Affleck per The Assassination of Jesse James, Javier Bardem per No Country for Old Men, Philip Seymour Hoffman per Charlie Wilson’s War, Hal Holbrook per Into the Wild e Tom Wilkinson per Michael Clayton.

Tra le donne protagoniste sfida tra Cate Blanchett per Elizabeth: The Golden Age, Julie Christie per Away from Her, Marion Cotillard per La Vie en Rose, Laura Linney per The Savages ed Ellen Page per Juno; per il premio da non protagonista ancora in lizza Cate Blanchett (I’m Not There) insieme a Ruby Dee di American Gangster, Saoirse Ronan di Atonement, Amy Ryan di Gone Baby Gone e Tilda Swinton di Michael Clayton.

Per la categoria Animazione sono in lizza Persepolis, Ratatouille e Surf’s Up, mentre per la regia si contendono la statuetta Julian Schnabel per The Diving Bell and the Butterfly, Jason Reitman per Juno, Tony Gilroy per Michael Clayton, i fratelli Coen per No Country for Old Men e Paul Thomas Anderson per There Will Be Blood.

Nominati per la musica Dario Marianelli per Atonement, Alberto Iglesias per The Kite Runner, James Newton Howard per Michael Clayton, Michael Giacchino per Ratatouille e Marco Beltrami per 3:10 to Yuma; per la miglior canzone si sfideranno Falling Slowly dal film Once, Happy Working Song da Enchanted, Raise It Up da August Rush, So Close da Enchanted, come anche That’s How You Know.

In corsa per la sceneggiatura non originale Atonement, Away from Her, The Diving Bell and the Butterfly, No Country for Old Men e There Will Be Blood, mentre per la sceneggiatura originale si sfideranno Juno, Lars and the Real Girl, Michael Clayton, Ratatouille e The Savages.

In corsa per miglior film Atonement, Juno, Michael Clayton, No Country for Old Men, There Will Be Blood.