Trovare l’amore costa caro

Quanto è disposto a spendere e investire un europeo in cerca dell’amore? A rispondere a questa domanda sono stati quelli dell’agenzia di dating Parship che hanno realizzato un sondaggio invitando single provenienti da 13 Paesi europei a calcolare quanto hanno speso e investito nell’arco di un anno per tutto ciò che ha a che fare con l’amore.

Si scopre così che in Europa nel 2007 sono stati spesi 10,36 miliardi di euro e che i primi della classifica sono l’Italia e la Francia, a pari merito con poco meno di 2 miliardi (rispettivamente: 1,963 e 1,958); non badano a spese anche i tedeschi con 1,87 miliardi, seguiti dagli inglesi con 1,6 miliardi. Dstaccata la Spagna che spende 1 miliardo all’anno.

Nella lista di chi spende meno per l’amore figurano l’Irlanda con 522 milioni, il Belgio con 309 milioni, l’Austria con 244 milioni, la Svizzera con 191 e la Norvegia con 183; gli svedesi sfiorano i 169 milioni, non lontani dai 156 dei danesi, e all’ultimo posto si piazza l’Olanda, dove vengono investiti complessivamente solo 92 milioni.

In Europa l’importo medio di spesa annuale per ogni single è pari a 260 euro e in totale sono 42 milioni i single europei alla ricerca del partner; basti pensare che in Italia 4,7 milioni si dichiarano coinvolti nella ricerca del partner e spendono in un anno 418,44 euro a testa.

Negli ultimi dodici mesi, gli italiani si sono impegnati di più nella ricerca di un partner con una media di 3,5 incontri, seguiti dagli austriaci con 3 incontri e dagli svizzeri con 2,7; la percentuale più bassa spetta agli inglesi con 1,4 incontri.

Dalla ricerca è emerso che a livello europeo, in questo momento, un single su due sta chiedendo aiuto al dating online (un po’ meno gli italiani: uno su tre) e che il 48% degli intervistati (47,30% dei single italiani) dichiara di impiegare almeno tre anni per la ricerca di un partner.