Trovare l’amore su Internet? Questione di emozioni e Dna

Secondo uno studio condotto da ricercatori universitari australiani della Queensland University of Technology, gli incontri su Internet spesso non durano perché le persone scelgono partner non adatti e creano legami affettivi prima di incontrarsi faccia a faccia.

Dando forma ad un’evidenza empirica, secondo lo studio le donne sono più inclini a trovare l’uomo sbagliato perché tendono a lasciarsi attrarre da commenti arguti ed email scritte bene o lusinghiere senza mai andare oltre e chiedersi cosa si nasconde dietro la persona dall’altra parte della Rete.

Inoltre secondo lo studio è più facile investire velocemente a livello emotivo in una relazione online perché non si ha una immagine completa della persona con cui ci si stanno scambiando email; "pochi per esempio dicono guarda, sono un alcolizzato di mezza età che è stato sposato cinque volte, prendimi", dice lo psicologo Matthew Bambling della Queensland University of Technology. "Tendono a presentarsi come un buon affare ma solo perché scrivono una bella frase, non significa che gli uomini siano Mr. Right. Non si può mai pensare che le cose siano come sembrano online".

Interessante notare che, al contrario della Queensland University of Technology, sia nato proprio in questi giorni un servizio chiamato Scientific Match che promette di far incontrare online persone che si possono amare in base all’analisi del loro Dna: pagando circa 950 dollari si ha diritto ad inviare a Boston un campione della propria saliva che viene analizzato e in base a questo viene creato un algoritmo da paragonare agli altri presenti nel database per accoppiare le persone che potenzialmente potrebbero avere maggiori opportunità di successo.

I vecchi incontri al bar no, eh?