0 Shares 4 Views
00:00:00
11 Dec

Twilight Saga Breaking Dawn Parte 2 in uscita oggi, la recensione

14 novembre 2012
4 Views

Arriva oggi nei cinema italiani Twilight Breaking Dawn – Parte 2, capitolo finale della saga sui vampiri che ha appassionato milioni di persone in tutto il mondo e che si chiude per la disperazione dei tanti fan che stanno ancora cercando una nuovo prodotto a cui affidare i propri sogni.

Diretto dal premio Oscar Bill Condon, The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2 mette fine al racconto di Bella ed Edward facendo chiarezza su molti aspetti della loro vita che sono rimasti segreti così come su segreti che riguardano gli altri protagonisti della storia.

In Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2 Bella (Kristen Stewart) si sveglia non solo da madre ma anche da vampiro in quanto la sua trasformazione è completata del tutto;  il marito Edward (Robert Pattinson) riesce finalmente ad entrare in contatto completo con lei e a sua volta il destino del suo migliore amico Jacob Black (Taylor Lautner) si è intrecciato con quello della figlia Renesmee (Mackenzie Foy).

Ma le cose non possono andare bene e così per tutta la durata della pellicola Edward, Bella, la figlia e gli amici più cari devono vedersela delle creature, i Volturi, che cercheranno di farli fuori tutti minando la stabilità della famiglia allargata.

Ambientato come al solito in un mondo magico e lontanissimo, Breaking Dawn – Parte 2 si caratterizza per scene horror e qualche intermezzo romantico e comico catapultando lo spettatore direttamente dentro la scena: a differenza del libro, dove si accentua il momento del cambiamento di Bella e si parla molto della vita quotidiana della nuova famiglia, anche quella allargata comprendente gli amici, nel film Condon ha scelto di mostrare il lato action della saga, quello che manca proprio al libro.

Per questo, senza svelare nulla, diciamo solo che il finale è completamente diverso da quello letto grazie anche ad una colonna sonora affidata ai Green Day che sottolinea l'azione e l'avventura: lo scopo non è trovare un senso a cio' che si guarda ma fantastica per poco meno di 2 ore, immaginando amori che sconfiggono tutto, storie che si chiudono in maniera positiva e creature immortali che vivranno per sempre.

Va detto però che il tentativo di allungare il brodo risulta pesante e inutile e che i protagonisti sembrano quasi volersi congedare dal pubblico al più presto, così come dimostrano non solo le interpretazioni ma anche gli effetti visivi, banali e davvero assurde: la chiusura finale, con tanto di cammeo di tutti coloro che sono passati da Twilight negli anni, non fa che enfatizzare questa sensazione di pesantezza.

Ma sicuramente visto che l'amore trionfa in Breaking Dawn – Parte 2, e non solo l'amore tra Bella ed Edward ma anche quello "amicale" tra tutte le figure protagoniste della storia, la pellicola piacerà tantissimo ai fan della saga ai quali la divisione in due parti è sembrata una cosa buona e giusta.

Vi consigliamo anche