Ultimi della classe, Sara Tommasi fa la prof

Ad un mese dall’inizio degli esami di maturità 2008, e con l’estate alle porte, arriva sul grande schermo Ultimi della classe, la pellicola di Luca Biglione con Sara Tommasi nei panni di una professoressa sexy e tante storie di sesso, amicizia e divertimento. Un film per ragazzi, appunto, sulla scia dei fortunati film tratti dai libri di Federico Moccia e similari.

La storia di Ultimi della classe racconta di Michele (Andrea De Rosa), liceale un po’ imbranato e con la tendenza ad innamorarsi della ragazza sbagliata, che dopo una catastrofica pagella invernale viene ritirato da scuola: prenderà lezioni private a casa e a giugno darà gli esami da privatista.

Così hanno deciso i genitori: è l’unica possibilità di evitare che sia, per l’ennesima volta, bocciato.

L’unica consolazione di Michele è un blog su internet dove si dipinge come un eccezionale dongiovanni ma quando qualcuno lo smaschera, Internet diventa un boomerang e Michele diventa per tutto il mondo sinonimo di sfigato.

Sempre più umiliato, lo studente cerca di riscattarsi attraverso la sua nuova, giovane e bellissima insegnante privata di italiano e latino (Sara Tommasi).

Dopo aver scoperto un suo piccolo segreto (in passato ha posato nuda per un calendario), Michele le propone un patto: lui si metterà a studiare, ma quando farà progressi lei si spoglierà, rifacendo per lui i mesi del calendario.

Imprevedibilmente la  giovane insegnante per la quale la promozione di Michele è una sfida di vitale importanza, accetta; non sa però che il vero intento di Michele è riprenderla con una webcam quando si spoglia per lui e mandarla di nascosto su Internet per fare bella figura agli occhi di chi lo deride.

Grazie al patto con l’insegnante, comunque, Michele, per la prima volta nella sua vita, comincia a studiare; giovane evidentemente immaturo, durante il corso della storia, Michele comincerà un percorso di maturazione. Sarà sufficiente a fargli risolvere i suoi problemi sentimentali, e a farlo promuovere?

La storia di Michele è il filo conduttore attorno a cui si intrecciano poi varie vicende: una ragazza che si rivela meno santarellina di quello che sembra, un’amica del cuore che nasconde un segreto, una coppia che viene sempre interrotta quando fa l’amore, una madre che lasciata dal marito si innamora di un idraulico metallaro…

Come Michele, anche i protagonisti delle altre vicende sono, a modo loro, degli ultimi della classe: a scuola, nella vita, in amore. Ma sono divertenti, prendono la vita con leggerezza e non hanno alcuna intenzione di arrendersi.

Vedi Moccia, aggiungici una bella ragazza, qualche storia particolarmente pertinente, i rimandi ad Internet e il gioco è fatto: Ultimi della classe è una commediola senza verve per ragazzi e, chiaramente, un successo assicurato e annunciato!